Seguici sui Social

II Municipio

Domenica 18 febbraio AMA il tuo quartiere municipi pari. I luoghi dove portare i rifiuti

Pubblicato

il

Domenica 18 febbraio AMA il tuo quartiere municipi pari. I luoghi dove portare i rifiuti

Domenica 18 febbraio, Ama S.p.A. in collaborazione con il TGR Lazio, organizzerà l’iniziativa “AMA il tuo Quartiere – Giornate del Riciclo” nei Municipi pari, offrendo postazioni straordinarie di raccolta, oltre ai Centri di raccolta già esistenti, con un orario di apertura dalle 8:00 alle 13:00 (l’ultimo ingresso entro le 12:30 per garantire a tutti la possibilità di usufruire del servizio).

Durante l’iniziativa, sarà possibile consegnare una varietà di materiali e rifiuti, tra cui legno, metallo, ingombranti, frigoriferi e condizionatori, grandi elettrodomestici, monitor e TV, apparecchiature elettroniche, lampade al neon, batterie al piombo, consumabili da stampa e, in alcuni punti, contenitori di vernici e solventi. ‘Occhio ai calcinacci , altrimenti fate la fine del cinese…’

Presso alcune delle postazioni di raccolta, sarà attiva anche la raccolta di beni usati in collaborazione con Associazioni Culturali, Organizzazioni di Volontariato e Cooperative Sociali. Questo servizio mira a recuperare e riutilizzare beni e oggetti dismessi, contribuendo così a sostenere le fasce più deboli della popolazione e a favorire il reinserimento lavorativo di categorie svantaggiate.

  • II municipio
    Via Tiburtina: fronte piazza Valerio Massimo
  • IV municipio
    Via Cesare Spellanzon (area parcheggio mercato)
    Via Sirio Solazzi (lato Via Enrico Jovane fronte scuola)
  • VI municipio
    Viale Francesco Caltagirone: area parcheggio
    Via Ambrogio Necchi: area parcheggio Stazione Grotte Celoni
  • VIII municipio
    Via Benedetto Croce – area municipio
  • X municipio
    Via Erminio Macario (parcheggio)
  • XII municipio
    Via Ildebrando della Giovanna fronte civico 81 – fino alle ore 12
    Piazza San Giovanni di Dio (Parcheggio mercato)
  • XIV municipio
    Via Ruggero Orlando (fronte civico 78)
    Via Luisa Spagnoli ang. via Vivi Gioi: area mercato

Per ulteriori informazioni si può visitare il sito web di Ama.

 

Eventi

Roma, Il bunker di Mussolini a Villa Torlonia riapre al pubblico. Video

Pubblicato

il

Bunker di Villa Torlonia

Roma riapre al pubblico il bunker di Mussolini a Villa Torlonia

A Roma nel quartiere Nomentano riapre al pubblico il bunker di Mussolini a Villa Torlonia. C’è attesa per la riapertura al pubblico del Rifugio Antiaereo e del Bunker di Villa Torlonia in programma giovedì 4 aprile alle ore 12:30 presso il Casino Nobile di Villa Torlonia, situato in Via Nomentana, 70, nel II Municipio.

All’evento interverranno Roberto Gualtieri, Sindaco di Roma Capitale, e Federica Pirani, Direttrice della Direzione Patrimonio artistico delle ville storiche della Sovrintendenza Capitolina. Saranno presenti anche Miguel Gotor, Assessore alla Cultura di Roma Capitale, e Claudio Parisi Presicce, Sovrintendente Capitolino ai Beni Culturali.

Una bella notizia per il turismo a Roma, seppur legato a un momento storico molto triste per la nostra città, con la speranza di vederlo solo per interessi storico culturali.

La storia del bunker di Villa Torlonia

I siti riaperti al pubblico, inizialmente nel 2006, furono presto chiusi a causa della presenza di gas radon nei locali. Dopo interventi strutturali e di bonifica, ora questi luoghi possono accogliere i visitatori in completa sicurezza, con arredi originali dell’epoca e materiale filologicamente consono alla loro funzione, facilitando la comprensione.

Villa Torlonia, tra il 1929 e il 1943, fu la residenza di Benito Mussolini e della sua famiglia. In quel periodo, tre strutture blindate sotterranee furono realizzate per proteggere Mussolini da minacce aeree durante la guerra.

1. Il Rifugio Cantina, attrezzato nel 1940 sotto il laghetto del Fucino, fu il primo rifugio, dotato di porte blindate, sistema antigas e altri comfort. Ora è presentato con allestimenti originali.

2. Il Rifugio Casino Nobile, realizzato nel 1941 nel piano seminterrato del palazzo, fu utilizzato nel 1942 e 1943. Rinforzato con cemento armato e dotato di sistema di purificazione dell’aria, è arricchito con una sala multimediale e documenti storici.

3. Il Bunker, progettato sotto il piazzale esterno del Casino Nobile, fu scavato a 6,5 metri di profondità. Rimasto incompiuto a causa dell’arresto di Mussolini nel luglio 1943, avrebbe dovuto essere il bunker italiano più resistente. Fonte

Continua a leggere

II Municipio

Festa del Papà al Bioparco. Solo per martedì sconto del 50%!

Pubblicato

il

Festa del Papà Bioparco Roma

Il Bioparco di Roma ha una promozione speciale in serbo per la Festa del Papà, che si terrà martedì 19 marzo 2024. In questa giornata speciale, tutti i papà avranno diritto a uno sconto del 50% sul prezzo del biglietto d’ingresso al Bioparco, pagando solo € 9,00 anziché € 18,00.

Per usufruire di questa offerta, il papà dovrà essere accompagnato da almeno un figlio. Si sottolinea che la promozione è valida esclusivamente per gli acquisti effettuati direttamente in biglietteria e non è applicabile agli acquisti online.

La Festa del Papà è una ricorrenza celebrata in diverse parti del mondo per onorare e riconoscere il ruolo dei padri e la loro influenza positiva nella vita dei propri figli. In molte culture, la festa viene celebrata con regali, gesti di affetto e momenti dedicati alla famiglia. Le date e le modalità di celebrazione variano da paese a paese: ad esempio, in Italia e in molti altri paesi europei, la Festa del Papà cade il 19 marzo, giorno di San Giuseppe, patrono dei padri. Mentre in altre parti del mondo, come negli Stati Uniti, la festa può essere celebrata il terzo domenica di giugno. La Festa del Papà al Bioparco può essere un’occasione unica per stare con i nostri figli insegnandogli il mondo animale e il rispetto che dobbiamo avere per gli esseri viventi diversi da noi.

Cronaca di Roma su Facebook

Continua a leggere

II Municipio

Incendio via Nomentana. Fiamme sul Filobus 90 e panico fra i passeggeri

Pubblicato

il

Filobus 90

Nella mattinata di oggi, alle ore 8.00 circa, la Sala Operativa dei Vigili del Fuoco di Roma ha inviato prontamente la Squadra 1A, di base in Via Genova, in risposta a una segnalazione di incendio riguardante un filobus della linea 90, localizzato in Via Nomentana 261.

Secondo quanto riportato, l’incidente ha coinvolto il filobus in transito lungo la Via Nomentana, con l’autista del veicolo che è riuscito ad agire con prontezza evacuando i passeggeri a bordo, evitando così che si verificassero feriti.

L’incidente ha richiesto una risposta immediata da parte delle autorità competenti, e la Squadra 1A è stata inviata sul luogo dell’accaduto senza indugi. Giunti sul posto, i vigili del fuoco hanno prontamente iniziato le operazioni di spegnimento dell’incendio e delimitazione della zona di intervento per garantire la sicurezza dei presenti e limitare i danni derivanti dall’evento.

L’autorevole intervento della Squadra 1A ha permesso di gestire efficacemente la situazione, evitando potenziali rischi per la pubblica incolumità e limitando i danni materiali causati dall’incendio al filobus della linea 90. Al momento, non risultano esserci feriti o persone coinvolte nell’incidente, grazie all’azione celere dell’autista del filobus e alla rapida risposta dei Vigili del Fuoco.

Le autorità competenti stanno attualmente indagando sulle cause dell’incendio e lavorando per ripristinare la normale circolazione lungo la Via Nomentana nel minor tempo possibile. Continueremo a seguire da vicino gli sviluppi di questa situazione e forniremo ulteriori aggiornamenti non appena disponibili. Restate sintonizzati per ulteriori informazioni su questo incidente in evoluzione.

Continua a leggere

Attualità

Incidente Nomentana vicino l’università Luiss

Pubblicato

il

Incidente Nomentana, scontro auto: una ribalta vicino Luiss

Lo scontro tra le due automobili è avvenuto lungo via Nomentana, precisamente all’altezza dell’università Luiss. Due veicoli si sono scontrati e uno di essi si è ribaltato completamente. I pezzi di carrozzeria si sono staccati dai veicoli e i vetri dei finestrini sono rimasti frantumati sull’asfalto. Dall’automobile ribaltata si vedono gli airbag esplosi sul sedile del conducente.

Nei pressi delle automobili si possono vedere dei passanti che osservano la scena. Una donna si è avvicinata all’utilitaria argentata ribaltata, forse per cercare di aiutare qualcuno. L’altra auto, nera, è rimasta con le ruote a terra, leggermente girata verso il marciapiede, con danni sul lato sinistro. Le immagini inviate a Fanpage.it mostrano lo sportello del cofano aperto.

Non si hanno ancora informazioni certe sull’incidente in via Nomentana. Ciò che è certo è che lo scontro tra i due veicoli è avvenuto nel pomeriggio del 27 febbraio 2024. Gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale sono intervenuti immediatamente sul luogo per gestire il traffico e iniziare i rilievi per comprendere la dinamica dell’accaduto. L’intervento dei soccorritori è ancora in corso e al momento non si sa se ci siano feriti.

Fonte

Continua a leggere

II Municipio

A Corso Trieste prove di trazione per messa in sicurezza dei pini

Pubblicato

il

Corso Trieste pini

Oggi sono in corso e continueranno per l’intera giornata le operazioni di prova di trazione dei pini lungo Corso Trieste. Sul campo, il personale del Servizio Giardini di Roma Capitale, insieme agli agronomi Andrea Santacroce e Giuseppe Logiudice, è incaricato di supervisionare gli interventi, verificando le condizioni statiche e lo stato di salute degli alberi al fine di garantire la sicurezza dei pedoni e degli automobilisti che attraversano quotidianamente questa importante strada della Capitale.

Parallelamente, sono in corso operazioni di rimozione di alberi caduti o abbattuti in precedenza. Una volta completati gli interventi attuali, l’Amministrazione coinvolgerà i cittadini, le associazioni e i comitati di quartiere nella realizzazione di un progetto volto alla reimpiantumazione di nuovi pini, arbusti e piante lungo tutta la spartitraffico centrale di Corso Trieste, al fine di migliorarne la qualità ambientale. Questa strategia è stata annunciata attraverso un comunicato emesso dal Dipartimento Tutela Ambientale di Roma Capitale.

Continua a leggere

II Municipio

Lasciava escrementi davanti la porta del vicino. 62 enne a processo

Pubblicato

il

portapiavianomentana

Una donna di 62 anni ha costretto i vicini di casa a trasferirsi dal palazzo in cui vivevano nella zona di Porta Pia a Roma, a causa di insulti, diffamazioni, minacce e stalking. Anche escrementi sono stati lasciati nel pianerottolo di fronte alla loro porta. La donna è stata accusata di stalking e ha finito per finire in tribunale.

Nonostante la Procura di Roma abbia considerato la famiglia vittima delle azioni della donna, i giudici hanno deciso di assolverla. Tuttavia, le è stata assegnata un anno in una residenza per eseguire misure di sicurezza, a causa della sua pericolosità sociale lieve. Le indagini sono scattate dopo che la famiglia ha denunciato i fatti a piazzale Clodio, poiché la loro vita nell’appartamento era diventata insopportabile a causa delle condotte moleste della sessantaduenne.

La donna aveva una condotta petulante e ossessiva, che includeva insulti, diffamazioni, minacce via Whatsapp e anche gli escrementi lasciati sul pianerottolo di fronte alla loro porta. I vicini, spaventati e preoccupati per la propria incolumità, hanno deciso di denunciare l’accaduto. Questi casi di stalking e molestie tra vicini di casa che finiscono in tribunale sono sempre più frequenti, arrivando a situazioni estreme come quelle descritte.

Fonte

Continua a leggere

I Municipio

Quali strade verranno rifatte per il Giubileo 2025? L’elenco completo di tutte le arterie previste dai lavori

Pubblicato

il

Giubileo 2025 strade

Giubileo 2025 le strade che verranno rifatte – Il prossimo Giubileo 2025 rappresenta un’opportunità straordinaria per la città di Roma poiché consentirà di realizzare interventi attesi da anni, che altrimenti non sarebbero stati possibili senza le risorse eccezionali legate a questo grande evento.

Lo ha sottolineato Dario Nanni, consigliere comunale e Presidente della Commissione Capitolina Speciale Giubileo 2025, durante il suo intervento a Radio Radio nella trasmissione “Un giorno speciale” condotta da Francesco Vergovich.

Quali strade verranno rifatte per il Giubileo 2025?

Numerose arterie principali della città saranno oggetto di importanti interventi di manutenzione straordinaria, sia le grandi direttrici che partono da Roma, come la Prenestina, la Portuense, la Tuscolana, la Laurentina, la Collatina e l’Ardeatina, sia strade di grande viabilità come Via Boccea, Via della Pisana, Via Ostiense, Via di Grotta Perfetta, Via Cristoforo Colombo, la Tangenziale Est e Via Pratica di Mare.

Un totale di quarantotto strade su cui sarebbe stato impossibile intervenire senza i fondi straordinari del Giubileo. Queste arterie verranno completamente ripavimentate, con una durata stimata di oltre quindici anni, grazie ai lavori che verranno eseguiti di notte per ridurre al minimo i disagi per i cittadini romani e che saranno completati entro marzo 2025.

Nanni ha sottolineato che la Commissione Giubileo continuerà a monitorare attentamente l’andamento dei lavori e a verificare tempistiche e modalità di questi importanti interventi, i quali contribuiranno significativamente a migliorare la viabilità e la sicurezza della città. fonte 

Continua a leggere

News

Elenco delle 80 nuove Zone 30 km/h a Roma, dal centro storico alle periferie

Pubblicato

il

Elenco delle 80 nuove Zone 30 km/h a Roma, dal centro storico alle periferie

Saranno all’incirca 80 le ‘Zone 30′ che verranno implementate a Roma sia nel centro che nelle zone periferiche. Il sindaco Gualtieri ha come obiettivo quello di raggiungere una copertura del 70 percento delle strade della capitale con un limite di velocità di 30 km all’ora. Già sono stati stanziati 3,5 milioni di euro da parte di Roma Capitale per realizzare le prime ‘Isole ambientali’ della città, con sei di queste già completate su un totale previsto di oltre 70.

Gualtieri ha affermato: “Vogliamo diffondere le Zone 30 in tutta la città”. Durante la settimana, è stata inaugurata la ‘Zona 30′ di Casal Monastero, in via Ratto delle Sabine, un’area situata di fronte a una chiesa e una scuola. “Questo progetto non prevede soltanto l’abbassamento della velocità ma anche un recupero dello spazio, con il verde. In questo quartiere, oltre il Gra, stiamo intervenendo in modo prioritario perché è una zona della città che è stata un po’ abbandonata. Ora aiuteremo questi spazi a essere vissuti e migliorati”.

Ecco l’elenco delle 80 Zone 30 previste dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (Pums):

  • P2-01 Pigneto
  • P2-02 Casal Bertone
  • P2-03 Acqua Sacra
  • P2-04 Osta Antica
  • P2-05 Axa Malafede
  • P2-06 Aventino
  • P2-07 Centocelle
  • P2-08 Quadraro Vecchio
  • P2-09 Tuscolana
  • P2-10 Villa Certosa
  • P2-11 La Rustica
  • P2-12 Monte Verde
  • P2-13 Marconi
  • P2-14 Fonte Meravigliosa
  • P2-15 Eur
  • P2-16 Prati
  • P2-17 Torraccia
  • P2-18 Testaccio
  • P2-19 Portuense
  • P2-20 Garbatella
  • P2-21 Montagnola
  • P2-22 San Paolo
  • P2-23 Stazione S. Pietro
  • P2-24 Avignone
  • P2-25 Coppedé
  • P2-26 Morena
  • P2-27 Lungomare Ostia
  • P2-28 Zama
  • P2-29 Terme di Caracalla
  • P2-30 Porta Metronia
  • P2-31 Val d’Ala
  • P2-32 Piazza Alessandria
  • P2-33 Ex-Tangenziale est
  • P2-34 P.zza Gondar – Addis Abeba
  • P2-35 Trastevere Ripa
  • P2-36 Isola Ambientale Farnese Portico D’Ottavia
  • P2-37 Isola Ambientale Navona Pantheon
  • P2-38 Spagna Trevi Quirinale
  • P2-39 Ludovisi Veneto
  • P2-40 Termini
  • P2-41 Viminale
  • P2-42 Esquilino
  • P2-43 Colosseo Colle Oppio
  • P2-44 Celio
  • P2-45 San Saba
  • P2-46 Lungotevere Ansa Barocca
  • P2-47 Torre Maura
  • P2-48 Villaggio Olimpico
  • P2-49 Lucchina-Ottavia
  • P2-50 Battistini
  • P2-51 Amba Alagi
  • P2-52 Sanfippolito
  • P2-53 Province
  • P2-54 High line Prenestina
  • P2-55 Romanisti
  • P2-56 Colli Aniene
  • P2-57 Colle di Mezzo
  • P2-58 Casal Bernocchi
  • P2-59 Gianicolense
  • P2-60 Valle dell’inferno
  • P2-61 Degas
  • P2-62 Parco de Medici
  • P2-63 Piazza Morelli
  • P2-64 Etruria
  • P2-65 Tor Pignattara
  • P2-66 Beltramelli
  • P2-67 Casal Bruciato
  • P2-68 Meucci
  • P2-69 Bertarelli
  • P2-70 Collina Lanciani
  • P2-71 Mura Ardeatine
  • P2-72 Via di Porta Latina
  • P2-73 Acquedotto Paolo
  • P2-74 Corso Italia
  • P2-75 Casal Brunori
  • P2-76 Primavalle
  • P2-77 Balduina

Le tre Zone 30 già attive al momento dell’approvazione del Pums: P1-01 Monti, P1-02 Borgo Pio, P1-03 Appia Antica

Le Zone 30 da attivare (alcune, come abbiamo visto, sono già state attivate), elencate dal P2-01 Pigneto al P2-77 Balduina.

Fonte

Continua a leggere

Cronaca

Roma, Polemiche su Concerto Filorusso alla Sapienza: Appello per la Sensibilizzazione Pubblica

Pubblicato

il

La Sapienza molestie

In seguito alle crescenti polemiche in tutta Italia riguardo all’ondata di eventi di propaganda filorussa nel paese, emerge ora un nuovo caso a Roma. Il noto pianista Alexander Romanovsky, associato a controversie per aver suonato di fronte al teatro distrutto di Mariupol durante gli eventi del 2022, terrà un concerto in una sede pubblica prestigiosa come l’Aula Magna dell’Università La Sapienza di Roma. (qui il bando per 60 assunzioni)

Romanovsky ha precedentemente suonato per gli occupanti russi di fronte al teatro martire di Mariupol, città in cui centinaia di civili ucraini persero la vita sotto i bombardamenti russi. La scelta del pianista di esibirsi in un luogo che simboleggia la cultura martoriata della città ha sollevato critiche e accuse di propaganda filorussa.

È stato sollevato uno scandalo riguardo alla mancanza di proteste da parte delle istituzioni romane, considerando l’evento come una vergogna per la città. La situazione è ulteriormente aggravata dal fatto che il concerto si terrà in uno spazio pubblico prestigioso come l’Università La Sapienza.

L’associazione “Stand for Ukraine” ha inviato una lettera aperta sia al sindaco di Roma, Gualtieri, che alla rettrice dell’Università La Sapienza, Antonella Polimeni, chiedendo un intervento per evitare che Roma ospiti eventi che potrebbero essere interpretati come sostegno implicito alla propaganda russa. La lettera sottolinea che concerti del pianista sono stati cancellati in diverse città europee e auspica che l’Italia adotti decisioni simili.

Gli interessati possono trovare ulteriori dettagli e approfondimenti sul sito di “Stand for Ukraine” nei link seguenti:
Informazioni sul concerto di Romanovsky; Lettera aperta al sindaco di Roma  e infine la lettera aperta alla rettrice dell’Università La Sapienza 

L’appello è rivolto alla sensibilizzazione pubblica sulla questione e all’esortazione delle istituzioni a prendere posizione in un contesto che vede l’Italia impegnata contro l’antioccidentalismo e l’imperialismo del regime di Mosca.

Continua a leggere

News

Roma, crolla il solaio e precipita con il letto nell’appartamento del vicino

Pubblicato

il

Roma, precipita con il letto al piano di sotto (mentre dorme) per il crollo del solaio: donna ferita

Solaio crolla a Roma: donna precipita con il letto al piano di sotto mentre dorme

Un incidente drammatico ha coinvolto una donna di 76 anni a Roma, mentre si trovava nel suo appartamento di viale Eritrea nel secondo municipio. La signora stava dormendo nel suo letto quando il solaio ha ceduto, facendola precipitare al piano di sotto. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, polizia, carabinieri e polizia locale.

Secondo le informazioni raccolte da Il Messaggero, la donna è stata trasportata in ospedale in condizioni gravi, ma stabili, con alcune fratture al braccio destro. Il materasso sembra essere stato determinante nel mitigare l’impatto della caduta. I due appartamenti interessati sono stati posti sotto sequestro per le indagini. Fortunatamente, nell’appartamento sottostante non c’era nessuno al momento del crollo, ma l’intero edificio è stato evacuato per precauzione.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA