Seguici sui Social

Ultime Notizie Roma

Roma: fascino del passato e design del futuro

Pubblicato

il

Roma

Roma, conosciuta universalmente come la “Città Eterna“, continua a stupire per la sua unica capacità di fondere con maestria il peso della sua storia millenaria con l’innovativo spirito del design moderno. Recentemente, è diventata teatro di una rinascita architettonica che vede antiche rovine convivere con arditu stili contemporanei, attirando l’attenzione di tutto il mondo sull’evoluzione del suo paesaggio urbano.

L’innovazione nel cuore della storia

Il skyline di Roma è un mosaico dove le cupole vaticane e le spire delle basiliche medievali si mescolano ai nuovi edifici avveniristici. Il rinnovamento urbano, enfatizzato dall’audacia di nuove strutture come l’ambizioso progetto di Renzo Piano per l’Auditorium Parco della Musica, sottolinea un investimento verso il futuro, dimostrando che Roma, pur essendo saldamente radicata nella sua storia gloriosa, stia spingendo il proprio quadro urbano ben dentro il 21° secolo.

Alla scoperta del lato contemporaneo di Roma

È un’opinione controversa, ma i principali siti di Roma sono sopravvalutati. Affollati, costosi e completamente privi di fascino, i luoghi più visitati della città sono stati sviliti nell’era del turismo di massa, riducendosi a poco più di un esercizio di spunta-caselle o di scatti per selfie. Ciò non significa che non si debba visitarli. Tutti dovrebbero essere abbordati almeno una volta nella vita da un italiano di mezza età in costume da centurione di plastica o essere rimproverati da una guardia della sicurezza vaticana. Ma c’è molto di più nella Città Eterna oltre alle sue antiche rovine e sculture rinascimentali.

Suggestioni notturne e tesori nascosti

Il modo migliore per godersi il centro storico di Roma è una passeggiata notturna. Gli edifici e le fontane saranno splendidamente illuminati, spesso avrete le viste tutta per voi e libererete tempo durante il giorno per esplorare il lato eccitante e contemporaneo della città.

Le serate romane offrono un’atmosfera unica, un’incantevole sintesi tra la magnificenza del passato e l’effervescente vita notturna contemporanea. Luoghi come Piazza Navona, con le sue fontane barocche che brillano sotto le stelle, o il Colosseo, un maestoso testimone di epoche lontane, diventano scenari incantevoli per una cenetta romantica in uno dei tanti ristoranti con vista. L’atmosfera si fa più vivace lungo i vicoli di Trastevere, dove i bar e le osterie diventano il crocevia di incontri, risate e brindisi. E per coloro che cercano emozioni forti, i casinò online non aams sono a portata di clic, offrendo l’adrenalina del gioco in qualsiasi momento, direttamente dal comfort di casa propria o dall’eleganza di un locale alla moda, dove il gioco si incontra con lo stile di vita italiano.

L’arte oltre il canonico: la galleria nazionale

Il primo luogo da visitare è una struttura monumentale in stile belle époque situata nel lato nord-occidentale del parco di Villa Borghese. È una galleria che in qualsiasi altra città sarebbe in cima alla lista delle cose da fare, ma essendo Roma, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea non attira grandi folle, nonostante ospiti un’impressionante gamma di opere.

Fascino razionalista: il palazzo della Civiltà Italiana

Il Palazzo della Civiltà Italiana è rappresentativo del periodo fascista ed è un esempio del fascino estetico del razionalismo italiano neoclassico. L’area circostante offre uno scorcio interessante di come avrebbe potuto apparire l’Italia di Mussolini. L’architettura unica e la storia complessa del palazzo merita una visita, ma non perdete l’opportunità di esplorare la sua galleria. Di recente, ha presentato una splendida mostra site-specific di opere dello scultore contemporaneo Arnaldo Pomodoro e includeva un’ampia selezione di documenti e disegni dal suo archivio.

Maggiori punti d’arte moderna a Roma

Fondazione Pastificio Cerere

Questa magnifica galleria, nota per i suoi progetti educativi e per la promozione di giovani artisti, si trova in una ex fabbrica di pasta nel quartiere di San Lorenzo, non lontano dalla stazione Termini.

Matèria

A soli cinque minuti di cammino, vicino a Porta San Lorenzo, si trova un’altra piccola perla di galleria, conosciuta per la promozione di giovani talenti e mostre sperimentali che attraversano diversi mezzi espressivi.

Centrale Montemartini

Originariamente prima centrale elettrica pubblica di Roma, questa galleria ospita una vasta collezione di sculture antiche circondate da motori diesel ed enormi alternatori. Questo senso di contrasto mette maggiormente in risalto l’incredibile antichità della collezione.

Conclusione

La bellezza di Roma si esprime non soltanto attraverso le sue storiche rovine e tesori antichi, ma anche attraverso il vibrante panorama dell’arte moderna che offre. Visitare queste gallerie non è semplicemente un’attività culturale; è un viaggio attraverso diverse epoche e movimenti che hanno plasmato l’identità di questa città eterna. La scoperta di questi spazi, dove passato e futuro si intrecciano, è essenziale per chiunque desideri comprendere appieno la ricchezza e la complessità dell’arte e della cultura di Roma

 

Continua a leggere
Pubblicità

Cronaca

Huawei Seeds for the Future 2024: corso per 24 studenti italiani, i migliori andranno in Cina

Huawei Seeds for the Future 2024: aperte le candidature per partecipare alla prima edizione europea in presenza che si svolgerà a luglio in Italia

Pubblicato

il

Huawei ha annunciato l’apertura delle iscrizioni per il programma Seeds for the Future 2024, un’iniziativa di formazione annuale interamente organizzata e finanziata dall’azienda. Quest’anno, il programma si svolgerà a Roma, dal 1 al 5 luglio, nell’ambito della sua prima edizione europea in presenza.

L’obiettivo di Seeds for the Future è promuovere il merito e l’eccellenza tra i giovani nel settore dell’ICT (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione) e fornire loro l’opportunità di consolidare la loro formazione tecnica e acquisire abilità personali fondamentali attraverso l’esperienza pratica. Il programma è aperto a 24 studenti italiani iscritti a un corso di laurea in Ingegneria (in particolare Telecomunicazioni, Elettronica, Informatica, ma anche Gestionale o Energetica) e altre facoltà universitarie che offrono percorsi di studio nell’ambito ICT.

I partecipanti avranno l’opportunità di partecipare a Tech4Good, un progetto di gruppo che mira a sviluppare soluzioni tecnologiche per affrontare problematiche globali complesse, come quelle sociali e ambientali. I migliori progetti avranno la possibilità di partecipare alla Tech4Good global competition in Cina nel 2025.

Oltre alle lezioni in presenza con esperti Huawei e altri leader del settore, i partecipanti avranno accesso a un ampio catalogo online di oltre 50 corsi che illustrano l’applicazione delle tecnologie di ultima generazione e analizzano i principali trend del settore ICT. Sarà anche dedicato spazio allo sviluppo di “soft skill” come la leadership strategica e la comunicazione efficace.

Seeds for the Future è il principale programma di responsabilità sociale d’impresa di Huawei a livello globale e fa parte di una serie di iniziative volte a promuovere il talento nel settore dell’ICT. Huawei ha investito notevoli risorse per sostenere lo sviluppo dei talenti europei nel settore ICT, con ulteriori investimenti annunciati per i prossimi cinque anni.

Per ulteriori informazioni su Seeds for the Future e per partecipare al programma, è possibile visitare il sito internet dedicato e compilare il modulo di iscrizione online entro il 25 maggio.

Huawei Seeds for the Future e Tech4Good

Huawei ha lanciato il programma Seeds for the Future in Italia nel 2013, coinvolgendo annualmente tra i 10 e i 15 studenti italiani tra i più brillanti laureandi delle facoltà di Ingegneria delle Telecomunicazioni, Ingegneria Elettronica e Informatica provenienti dalle migliori università italiane. Questi studenti hanno avuto l’opportunità di partecipare a una formazione di due settimane a Shenzhen, Shanghai e Pechino, dove hanno seguito corsi tecnici, linguistici e culturali. Durante il programma, hanno visitato i centri di eccellenza Huawei, tra cui le exhibition hall di Shenzhen, l’R&D Center di Shanghai, il centro di produzione di Songshan Lake a Dongguan e l’Executive Briefing Center di Pechino.

Il programma raggiunge quest’anno la sua 10a edizione italiana e la sua 4a edizione nel nuovo formato online inaugurato nel 2020 a causa dell’epidemia di Covid-19. Attualmente, Seeds for the Future coinvolge ogni anno oltre 50 studenti iscritti a facoltà universitarie in ambito ICT o percorsi di studio correlati alla tecnologia e all’innovazione.

Seeds for the Future rappresenta il principale programma di responsabilità sociale d’impresa di Huawei a livello globale. Lanciato nel 2008, mira a sviluppare talenti ICT locali, migliorare la condivisione delle conoscenze tecnologiche e promuovere un maggiore interesse per il settore ICT. Fino ad oggi, il programma ha coinvolto 140 Paesi e ha visto la partecipazione di oltre 18.000 studenti. In Europa, il programma è stato lanciato nel 2011 e ha coinvolto oltre 6.000 studenti provenienti da 37 Paesi.

Per ulteriori informazioni sul programma a livello globale, è possibile visitare il sito www.huawei.com

Informazioni su Huawei

Fondata nel 1987, Huawei è un’azienda leader globale nel settore delle infrastrutture ICT (Information and Communication Technology) e dei dispositivi smart. Con un team di oltre 207.000 dipendenti e una presenza in più di 170 Paesi, ci impegniamo a servire più di tre miliardi di persone in tutto il mondo. La nostra missione è portare il digitale a ogni individuo, famiglia e organizzazione, creando un mondo intelligente e completamente connesso in cui la connettività e l’accesso alla rete siano garantiti a tutti, ovunque e in qualsiasi momento.

Parallelamente, ci concentriamo sull’assicurare una potenza di calcolo diversificata per portare il cloud in tutto il mondo e implementare piattaforme digitali che permettano a tutti i settori e le organizzazioni di acquisire maggiore agilità, efficienza e dinamicità. Inoltre, ci impegniamo nella ridefinizione dell’esperienza utente attraverso l’intelligenza artificiale, rendendo ogni aspetto della vita quotidiana più smart e personalizzato per soddisfare le esigenze delle persone, sia a casa che in ufficio.

Per maggiori informazioni su Huawei, ti invitiamo a visitare il nostro sito web: www.huawei.com

Aumentano i prezzi dei biglietti dell’autobus a Roma

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Roma, Al Quarticciolo piovono arresti. Più del 50% sono stranieri

Al Quarticciolo i Carabinieri hanno fatto diversi interventi nella giornata di ieri, sabato 20 aprile.

Pubblicato

il

Al Quarticciolo

Cronaca Roma – Al Quarticciolo piovono arresti: ben 11 nella sola giornata di ieri.

Arresti al Quarticciolo – I Carabinieri della Compagnia di Roma Casilina stanno continuando senza sosta i loro controlli antidroga nelle periferie della Capitale, con risultati significativi. In particolare, nell’ambito di queste operazioni, sono stati arrestati undici individui e sequestrate centinaia di dosi di stupefacente.

Al Quarticciolo, i Carabinieri della Stazione di Roma Tor Tre Teste hanno arrestato due individui, un 18enne egiziano e un 36enne del Marocco, già noti alle forze dell’ordine. Sono stati sorpresi in flagranza mentre effettuavano delle cessioni di droga, prelevando lo stupefacente da nascondigli improvvisati come trappole per topi e cassonetti dei rifiuti. Durante la perquisizione, sono stati trovati 15 dosi di crack e diverse quantità di hashish. In un altro nascondiglio, all’interno di un contatore elettrico, è stato arrestato un uomo di origine brasiliana di 47 anni, trovato in flagranza mentre occultava 16 dosi di cocaina e crack, insieme a 100 euro ritenuti provento di attività illecita.

Sempre al Quarticciolo, altri tre individui sono stati arrestati, compresa una donna, notati prima dello scambio mentre prelevavano stupefacente da nascondigli improvvisati nel terreno. Durante la perquisizione del luogo, i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato 51 dosi di cocaina. Altre tre persone sono state arrestate in concorso tra loro dopo essere state notate mentre prelevavano droga da un cestino per i rifiuti. In questo caso, sono state trovate 35 dosi di cocaina e 140 euro in contanti, considerati provento di attività di spaccio.

 Altre tre persone, un cittadino egiziano di 24 anni, un 19enne tunisino e un’italiana di 39, sono state arrestate in concorso tra loro, dopo essere state notate prelevare lo stupefacente da un cestino per i rifiuti, all’interno del quale, i Carabinieri hanno poi rinvenuto 35 dosi di cocaina oltre a 140 euro in contanti, ritenuti provento di attività di spaccio.

In un’altra operazione, un cittadino russo con precedenti è stato arrestato mentre prelevava dosi di droga da un cassonetto per i rifiuti. I Carabinieri hanno trovato 48 dosi di cocaina e crack. Infine, in via Manfredonia, è stato arrestato un cittadino italiano di 25 anni, bloccato in flagranza mentre cedeva alcune dosi di stupefacente nei pressi della propria abitazione.

Tutti gli arresti effettuati al Quarticciolo sono stati convalidati, confermando l’impegno delle forze dell’ordine nel contrastare il traffico di droga nelle zone periferiche della città. Purtroppo da evidenziare anche il dato che più della metà degli arrestati sono persone provenienti da altri stati.

Meteo Roma – In arrivo la pioggia sulla capitale 

Fonte

Al Quarticciolo, blitz dei carabinieri

I Carabinieri mentre setacciano il Quarticciolo

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Botte alla donna incinta sulla Metro B di Roma. Arrestati 2 Rom (So’ risorse)

Pubblicato

il

Lo scorso 5 aprile, nella stazione metropolitana “B” Termini, in direzione Laurentina, una donna croata di 39 anni è stata brutalmente aggredita da tre individui all’interno di un treno. La vittima, in stato di gravidanza al ottavo mese, è stata trovata a terra dagli agenti delle volanti della Questura di Roma, intervenuti immediatamente dopo la segnalazione dell’aggressione.

La donna ha riferito agli agenti di aver riconosciuto uno degli aggressori e ha spiegato che l’attacco è avvenuto perché rifiutava di svolgere attività criminose richieste loro. Del fatto ne aveva parlato anche Striscia la Notizia. I suoi aggressori, secondo quanto dichiarato dalla vittima, pretendevano da lei circa 1000 euro al giorno provenienti dai furti commessi.

Gli investigatori del Commissariato Viminale della Polizia di Stato, grazie alle descrizioni fornite dalla donna e a un’attenta attività investigativa, sono riusciti a rintracciare due dei tre aggressori, un uomo e una donna di origine rom, di 20 e 24 anni rispettivamente. Entrambi sono stati fermati con l’accusa di estorsione e rapina aggravata in concorso, e l’operato degli agenti è stato convalidato dall’Autorità Giudiziaria.

Via Tiburtina chiusa per lo street food. E’ Polemica

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Roma, Cilena ‘spazzola’ tutto nei negozi di Piazza di Spagna ma alla fine…

Pubblicato

il

Ieri, intorno alle 14:00, una pattuglia della Polizia Locale di Roma Capitale del I Gruppo Centro Storico è intervenuta in piazza di Spagna in seguito alla segnalazione di alcuni esercenti della zona che avevano subito furti nei loro negozi. Grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza, i titolari degli esercizi commerciali hanno identificato la presunta responsabile dei furti. Gli agenti hanno prontamente individuato la donna, di 38 anni e di nazionalità cilena, nei pressi di uno dei negozi derubati e l’hanno fermata. La donna è stata trovata in possesso della merce rubata, tra cui occhiali, profumi e una borsa di noti marchi di moda.

La 38enne è stata accompagnata presso la sede del Gruppo di via della Greca per gli accertamenti di rito, che hanno evidenziato il suo coinvolgimento in altri reati commessi nei mesi precedenti. Ne è derivata una denuncia per furto e ricettazione, con la richiesta di decreto di espulsione nei suoi confronti.

La merce rubata, completamente recuperata dagli agenti, è stata restituita ai legittimi proprietari dei negozi.

Intanto in via Tiburtina si chiude la strada per lo street food con gli automobilisti infuriati

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Roma, La Festa del Maritozzo torna a Eataly Ostiense. Tutte le info

Pubblicato

il

Festa del Maritozzo

Roma, La Festa del maritozzo torna a Eataly Ostiense per la sua undicesima edizione, promettendo tre giornate di delizie dolci e salate dal 19 al 21 aprile. Questo dolce tradizionale romano sarà protagonista in varie versioni, dalla classica con panna montata alle varianti salate con ripieni originali.

Numerosi ospiti speciali contribuiranno all’evento con le loro creazioni. Bottega Ioli & Matteucci offrirà brioche farcite al momento con diverse varianti di panna, zabaione e altri gusti originali. Fortunato, una pasticceria di tradizione napoletana, proporrà una selezione di maritozzi farciti con panna, zabaione, e altre delizie.

Ci saranno anche proposte salate, come i maritozzi con pollo alla cacciatora, salmone marinato o melanzane di 5e28 Cucina e Miscele, e variazioni insolite come il maritozzo con polpo arrosto dello Stravizio StreetFood.

Per coloro che desiderano imparare i segreti della preparazione del maritozzo, c’è anche un corso di cucina in collaborazione con Slow Food, guidato dallo chef Fabrizio Sepe.

L’evento della Festa del Maritozzo è ad ingresso gratuito, e le prelibatezze potranno essere acquistate tramite gettoni presso le casse dedicate. Saranno disponibili anche carnet speciali per degustare le proposte a menu.

Ecco le date e gli orari dell’evento:
– Venerdì 19 aprile: 18:00-23:00
– Sabato 20 aprile: 10:30-23:00
– Domenica 21 aprile: 10:30-21:30

Le casse chiuderanno mezz’ora prima della fine dell’evento, mentre Eataly chiuderà alle 24:00. Per ulteriori informazioni e per prenotare il proprio carnet, è possibile visitare il sito www.roma.eataly.it.

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Bambino Gesù e Università di Tor Vergata insieme

Pubblicato

il

La cerimonia di consegna delle pergamene del Corso di laurea in Infermieristica e Infermieristica pediatrica della Scuola delle professioni sanitarie “Pier Giorgio Frassati”, in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, si è svolta con grande solennità presso l’Auditorium “Valerio Nobili”, nella sede di S. Paolo dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Ventitré giovani infermieri laureati hanno ricevuto i loro attestati di completamento di studi, segnando un importante traguardo nella loro formazione professionale.

La Scuola delle Professioni Sanitarie “Pier Giorgio Frassati” è nata nel lontano 1960 grazie all’iniziativa delle Suore Figlie della carità di S. Vincenzo de’ Paoli, che hanno operato presso il Bambino Gesù fin dalla sua fondazione. Originariamente dedicata alla formazione delle Vigilatrici d’infanzia, la scuola ha ampliato il proprio campo d’azione nel 2000, grazie alla convenzione con l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, diventando sede dei corsi di laurea in Infermieristica e Infermieristica Pediatrica, nonché di vari corsi di Perfezionamento e Master di I Livello. L’obiettivo principale è formare professionisti con una preparazione non solo scientifica e tecnica, ma anche umanistica ed etica, che ponga al centro l’assistenza e la cura dei bambini e delle persone fragili. Da allora, la scuola ha formato 2195 professionisti, di cui 1544 vigilatrici d’infanzia e 651 laureati, contribuendo in modo significativo al settore sanitario.

Durante la cerimonia di consegna delle pergamene, il rettore dell’Università di Roma Tor Vergata, Nathan Levialdi Ghiron, e il presidente del Bambino Gesù, Tiziano Onesti, hanno sottoscritto una convenzione volta a promuovere azioni di sensibilizzazione a favore di famiglie e persone fragili. Questo accordo sottolinea l’impegno delle due istituzioni nel contrastare il bullismo e il cyberbullismo attraverso l’educazione tra pari. In particolare, gli studenti del terzo anno dei corsi di laurea per infermieri saranno formati per svolgere interventi di prevenzione presso le scuole secondarie di secondo grado.

Il rettore Nathan Levialdi Ghiron ha sottolineato l’importanza di questa collaborazione, evidenziando l’impegno dell’Università di Roma Tor Vergata nell’essere aperta al territorio e nel promuovere la crescita e lo sviluppo attraverso partenariati significativi. Tiziano Onesti, presidente del Bambino Gesù, ha ribadito l’importanza di sviluppare empatia e sensibilità nei confronti dei bambini e delle loro famiglie, sottolineando il ruolo cruciale che gli infermieri svolgono nell’ambito pediatrico. Ha inoltre evidenziato le opportunità offerte ai giovani infermieri presso il Bambino Gesù, che includono la partecipazione alla ricerca clinica e il contributo al miglioramento delle pratiche assistenziali.

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Scommesse virtuali in agenzia: i dati 2023 delle province italiane

Pubblicato

il

Cresce il mercato relativo alle scommesse virtuali in agenzia, con una panoramica che ovviamente mette in mostra dati diversi in base alle regioni e alle città dello Stivale. Grazie ad un recente report prodotto dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, abbiamo la possibilità di scoprire la classifica delle principali provincie italiane in termini di betting. Vediamo di approfondire.

Il mercato delle scommesse virtuali in agenzia nel 2023

Nel corso del 2023, il mercato delle scommesse virtuali in agenzia ha registrato una crescita importante in Italia, con una spesa complessiva che ha raggiunto circa 416 milioni di euro. L’analisi condotta dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, elaborata da Agimeg, presenta dunque uno spaccato dettagliato delle dinamiche di spesa e delle tendenze nelle diverse province italiane.

La spesa effettiva degli scommettitori si è attestata intorno ai 415,7 milioni di euro, mentre le vincite hanno raggiunto una cifra pari a 2,45 miliardi di euro. Questi numeri bastano per illustrare la portata economica del fenomeno delle scommesse virtuali presso le agenzie, evidenziando una forte capacità di engagement nei confronti del pubblico tricolore.

Napoli si fa notare come la provincia presso la quale è stata registrata la spesa maggiore per le scommesse virtuali, con 68,9 milioni di euro. Si tratta del dato più alto a livello nazionale, anche alla luce del fatto che Roma (seconda in classifica) segue con un distacco notevole, e con una spesa di 28,8 milioni di euro. Il podio viene invece chiuso da Milano, che si colloca al terzo posto con una spesa complessiva di 23,4 milioni di euro.

Il fenomeno delle scommesse virtuali, in realtà, rappresenta uno dei maggiori trend anche per quel che riguarda il betting online, e di certo non si tratta dell’unica opzione in tal senso. Basti ad esempio pensare alle scommesse live, che possono essere trovate presso alcuni dei portali di betting più importanti. Come funzionano? Danno la possibilità di piazzare le puntate durante il corso di un evento sportivo, con le quote che cambiano in base a ciò che accade durante il match.

Le altre provincie nella top 10 delle scommesse virtuali

Palermo raggiunge il quarto posto con 20,4 milioni di euro di spesa, mentre Torino guadagna la quinta posizione con un esborso complessivo intorno ai 16,9 milioni di euro. Il sesto posto va a Caserta, che entra per la prima volta nella top ten nazionale con una spesa di 15,7 milioni di euro. Bari, invece, nel 2023 è arrivata in settima posizione, con una spesa di 12,5 milioni di euro e con un totale di vincite pari a 71,6 milioni di euro (uno dei dati più alti nella Penisola a livello provinciale).

Le prime dieci posizioni in classifica vengono completate con Salerno, ottava in graduatoria con una spesa di 12 milioni di euro, Catania nona con 9,8 milioni di euro e infine Lecce, decima con una spesa complessiva di 6,7 milioni di euro.

È importante sottolineare l’incremento di giocatori che hanno frequentato le agenzie nel 2023, segno di un trend in controtendenza rispetto all’ascesa del gioco online. Nonostante ciò, il digitale continua a rappresentare un fenomeno di forte impatto nell’economia del gambling.

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Roma, Aggressione al pub dopo il derby di gennaio. 4 perquisizioni e un arresto

Pubblicato

il

La Polizia di Stato ha eseguito martedì mattina una serie di perquisizioni personali, domiciliari e informatiche nei confronti di quattro ultras della Lazio, in seguito a un’indagine sulla violenta aggressione avvenuta al Clovcr Pub lo scorso 10 gennaio.

L’aggressione è avvenuta dopo il derby di Coppa Italia tra Lazio e Roma, durante il quale un gruppo di individui ha attaccato i clienti del locale, ferendo due giovani tifosi della Roma con armi da taglio. Le indagini, coordinate dalla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione, hanno portato al rinvenimento di droga e materiale per il confezionamento durante una delle perquisizioni, che ha portato all’arresto di un 24enne romano. Le indagini sono ancora in corso per valutare ulteriori elementi acquisiti nei confronti degli indagati.

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Attrezzatura per ciclismo di alta qualità: l’importanza di fare la scelta giusta

Pubblicato

il

Una delle attività che offre innumerevoli benefici è il ciclismo. Andare in bici regolarmente aiuta a migliorare la salute fisica e mentale, riducendo lo stress e anche l’inquinamento atmosferico mentre si esplorano nuovi posti. Tuttavia, per godere appieno di questa attività, è fondamentale scegliere la giusta bicicletta e avere a portata di mano l’attrezzatura corretta.

Nell’articolo di oggi scopriremo tutto ciò che c’è da sapere sulle attrezzature per ciclismo di alta qualità, in modo tale da fare la scelta giusta durante la fase di acquisto.

Trovare la bici perfetta

Innanzitutto, la prima cosa da comprare è la bicicletta. La scelta giusta in questo caso dipende da diversi fattori, tra cui la tipologia di ciclismo che si vuole praticare, le preferenze personali e anche il budget a disposizione. 

Al riguardo, è bene ricordare che esistono diverse tipologie di biciclette. Da un lato abbiamo le bici da corsa, progettate per garantire l’efficienza su strade asfaltate. Esistono anche le bici da montagna, robuste e versatili, e le bici gravel, un ibrido tra bici da corsa e da montagna, ideali per percorsi misti. Ma non finisce qui, perché grazie alle nuove tecnologie si può anche preferire una bici elettrica che fornisce assistenza alla pedalata.

Detto ciò, oltre al tipo di bicicletta, bisogna anche valutare altri fattori, come la taglia del telaio, la componentistica e i materiali utilizzati. Questi sono elementi chiave nelle bici che devono essere presi in considerazione per fare l’acquisto corretto.

Accessori indispensabili

In ogni caso, si deve sottolineare il fatto che oltre ai componenti della bicicletta stessa, è consigliabile valutare anche quali accessori comprare per migliorare l’esperienza di ciclismo.

Per quanto riguarda la sicurezza, è essenziale comprare:

  • Casco, che è un elemento fondamentale visto che protegge la testa in caso di cadute. Si consiglia di scegliere un casco omologato che si adatta alla tipologia di ciclismo che si vuole praticare.
  • Luci, indispensabili per la visibilità durante i momenti di scarsa luminosità. È meglio preferire luci anteriori e posteriori a LED con diverse modalità di illuminazione.
  • Catena antifurto, che protegga la tua bici dai furti. Per assicurarti la massima protezione, la catena deve avere un lucchetto sicuro e resistente.
  • Giubbotto catarifrangente, che possa aumentare la tua visibilità notturna o in condizioni di scarsa luminosità.

Dal punto di vista del comfort, è meglio fornirsi dei seguenti accessori:

  • Guanti, che aiutano a migliorare la presa sul manubrio riducendo al tempo stesso le vibrazioni e proteggendo le mani dalle intemperie.
  • Occhiali da sole, che proteggono gli occhi dal sole, dagli insetti e dal vento. È importante scegliere gli occhiali che possono adattarsi alla tipologia di ciclismo che si sta per praticare.
  • Abbigliamento tecnico, come capi traspiranti performanti, studiati per adattarsi alle diverse condizioni climatiche e garantire il massimo comfort durante la pedalata.
  • Borracce e porta borraccia, che consentano di mantenersi idratati durante le uscite. E’ preferibile optare per una borraccia con un sistema di apertura facile e un porta borraccia stabile. 

Perché scegliere attrezzature per ciclismo di alta qualità?

Investire in attrezzature per ciclismo di alta qualità è fondamentale per diverse ragioni. Per quanto riguarda la sicurezza, le attrezzature di qualità sono progettate per garantire affidabilità e sicurezza in ogni momento. In materia di prestazioni, questa tipologia di attrezzatura garantisce leggerezza, efficienza e performance, aiutando a migliorare le prestazioni e godere di una pedalata piacevole.

Come se ciò non bastasse, l’attrezzatura per ciclismo di alta qualità è progettata per essere resistente e duratura nel tempo, nonostante il suo prezzo più elevato. Senza contare che questi accessori sono più confortevoli da usare, rendendo le pedalate più piacevoli e riducendo i rischi di infortuni.

Se stai pensando quindi di acquistare una nuova bici e accessori, è fondamentale prenderti il tuo tempo per fare la scelta giusta. Nel catalogo di Bike24, potrai trovare le attrezzature per ciclismo di alta qualità di cui hai bisogno per goderti appieno questa attività per molti anni a venire.

Continua a leggere

Ultime Notizie Roma

Sciopero a Roma 11 aprile, mezzi a rischio : orari e fasce di garanzia

Sciopero a Roma Giovedì 11 aprile : orari e fasce di garanzia

Pubblicato

il

Sciopero a Roma Giovedì 11 aprile : orari e fasce di garanzia

Sciopero a Roma Giovedì 11 aprile 2024 : orari e fasce di garanzia

Una pausa forzata dei servizi è stata dichiarata per quattro ore nella giornata di giovedì 11 aprile 2024, mettendo a rischio i mezzi pubblici gestiti da Atac, Cotral e FS Italiane. Le interruzioni sono programmate in diversi momenti della giornata, creando disagi per i viaggiatori lungo il loro tragitto.

Ecco gli orari dello sciopero dei mezzi a Roma per l’11 aprile 2024:

I primi a fermarsi saranno i dipendenti di FS Italiane, che inizieranno lo sciopero alle 9 del mattino e lo concluderanno alle 13. Successivamente, dalle 13 alle 17, sarà il turno dello sciopero sui mezzi Cotral. Tuttavia, i disagi maggiori sono previsti per la sera, con lo sciopero dei mezzi pubblici dalle 20 alle 24, coinvolgendo Atac e tutte le linee di subaffidamento, come RomaTpl e ATI Autoservizi Troiani/Sap.

Per quanto riguarda Atac, non sono previste fasce di garanzia a causa dello sciopero serale di 4 ore. Dal minuto successivo alle 20 fino a mezzanotte, il servizio non è garantito sull’intera rete di Atac. Questo potrebbe causare disagi, specialmente sulla metropolitana, dove già a partire da lunedì 8 aprile sono in corso modifiche alla linea A a causa dei lavori per il Giubileo. Tuttavia, prima delle 20 non sono previste modifiche o disagi al servizio per l’intera giornata di giovedì 11 aprile.

Per quanto riguarda Cotral, anche loro partecipano allo sciopero, con possibili disagi dalle 13 alle 17, con interruzioni sui bus regionali, sulle ferrovie Metromare (ex Roma-Lido) e Roma Nord. Anche in questo caso, non sono previste fasce di garanzia: il servizio sarà regolare dall’inizio fino alle ore 13, poi potrebbero verificarsi quattro ore di disagi e soppressioni di treni e bus, e infine, a partire dalle 17, tornerà ad essere regolare.

Le motivazioni alla base dello sciopero riguardano la sicurezza sul lavoro, una riforma fiscale equa e un nuovo modello sociale di fare impresa, richieste avanzate dai dipendenti delle società coinvolte nello sciopero, supportate da Cgil e Uil.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA