Seguici sui Social

Roma e dintorni

Incendio Pisana 47 famiglie fuori casa a tempo indeterminato

Pubblicato

in

Incendio in palazzo


Pisana 47 famiglie fuori casa fino a data da destinarsi. Dopo il riogo del 7 luglio scorso sono tante le famiglie in gravi difficoltà abitative.

Incendio Pisana 47 famiglie fuori casa. Ci vorranno mesi infatti prima che gli abitanti del palazzo devastato dall’incendio dello scorso 7 luglio possano rientrare in casa. La macchina dei lavori, con la richiesta di Scia all’ufficio tecnico del Municipio, è partita, ma i danni all’edificio sono pesanti. Il dott conferma: “Partiranno nei prossimi giorni i lavori di messa in sicurezza delle scale”. Ma aggiunge: “Tra gli inquilini c’è chi ha trovato una sistemazione da amici, parenti, chi se lo poteva permettere ha preso una casa in affitto”.

LA POLEMICA DELL’OPPOSIZIONE

Fabrizio , portavoce del comitato DifendiAMO l‘Italia, ha cos’ polemizzato: “Non c’è stata nemmeno una parola di vicinanza e sostegno da parte della sindaca . Giovanni , consigliere del Gruppo Misto del ha rincarato la dose: “Un fatto grave che denota la scarsa sensibilità rispetto a un problema sociale che inevitabilmente coinvolgerà i residenti per periodo di tempo certamente non breve. E’ opportuno attivare una rete di sostegno che coinvolga la Protezione Civile di Roma Capitale e il Dipartimento Politiche Abitative. Per questo grazie alla disponibilità del vice-presidente Marco Giudici, abbiamo convocato una Commissione Trasparenza”.

LASCIA UN ‘LIKE’ ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Continua a leggere
Pubblicità

Centro Storico

VIDEO – UNA NOTTE DI TUMULTI. LA POLIZIA CARICA I MANIFESTANTI

Pubblicato

in

scontri a roma


Erano da poco passate le ore ventiquattro. Per l’esattezza mezzanotte e tre minuti quando al primo avviso di tornare a casa e lasciare Piazza del Popolo, la polizia ha caricato i manifestanti. Non erano molti, circa duecento in una roma triste e deserta, rinchiusa dentro questo lockdown che sta sicuramente impoverendo la città ma che, forse, salvaguarda il suo stato di salute. Fatto sta che dopo una prima carica, l’azione si sposta verso piazzale Flaminio dove, fra un fuggi fuggi generale vengono dati alle fiamme due cassonetti dei rifiuti, scaraventati a terra decine di monopattini e poco altro. La polizia ferma due manifestanti mentre gli altri si dileguano verso piazza Mazzini. Il tutto dura circa un’ora con il traffico parzialmente bloccato e qualche disagio per i residenti.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA