Seguici sui Social

Politica

ROMA Termini Centocelle — Partita aperta tra Regione e Comune

Avatar

Pubblicato

il

Treno Termini Centocelle Roma
PUBBLICITA


ROMA Termini Centocelle, questa la tratta in questione nell’ambito di un dialogo aperto tra e Comune. Probabile cessione dell’infrastruttura al Campidoglio

ROMA Termini Centocelle, questa la tratta in questione nell’ambito di un dialogo aperto tra Regione e Comune. Probabile, a questo punto, la cessione dell’infrastruttura (di proprietà della Regione) al Campidoglio. Nel corso di un’audizione nella commissione regionale mobilità, è intervenuto l’assessore regionale ai trasporti Mauro Alessandri: “Massima disponibilità da parte della Regione Lazio a trattare la cessione”. Queste le sue parole a margine del confronto con l’assessore ai trasporti di Roma Capitale Linda Meleo.

Bisogna ultimare il percorso di sdemanializzazione della tratta” — ha proseguito Alessandri— ma ciò non rappresenta un problema nell’ottica di una crescita comune”. Tra i principali obiettivi, la trasformazione del servizio in questione in linea tranviaria entro la prima metà del 2019. Così facendo verrebbero dunque gettate le basi per decretare la cessione a Roma Capitale. “L’obiettivo del Campidoglio — replica la Meleo — è ripristinare la tratta fino a Giardinetti, nell’auspicio che la cessione si possa concretizzare in tempi brevi”.

EMERGENZA RIFIUTI ROMA, SCIOPERO…

SEGUICI SU FACEBOOK

 


Politica

Lunedì Conte alla Camera per la fiducia

Avatar

Pubblicato

il

Lunedì il premier Giuseppe Conte andrà a riferire alla Camera. Intanto PD e M5S restano dalla sua parte, mentre il centrodestra spinge per le elezioni. “Non c’è più tempo per tatticismi o giochi di potere”, scrive il centrodestra in una nota congiunta, “Conte venga in Parlamento a prendere atto di una crisi conclamata. L’Italia, il Parlamento e il Presidente della Repubblica meritano rispetto”. Luigi Di Maio riferisce su Facebook: “Mentre il Paese attraversa uno dei momenti più bui della sua storia, ieri Matteo Renzi ha scelto di ritirare i suoi ministri aprendo l’ennesima crisi di governo. Il mondo ci sta guardando e purtroppo non possiamo andarne fieri”. E ancora: “l’Italia rischia così di essere macchiata in modo indelebile da un gesto che considero irresponsabile e che, come avevo anticipato, divide definitivamente le nostre strade”. In questa situazione, prosegue Di Maio, “ci sono però solidi punti fermi. Il primo è il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al quale va tutta la nostra vicinanza per la delicata fase che si troverà a gestire. Il secondo è il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, verso il quale saremo leali e come MoVimento 5 Stelle sosterremo fermamente. Il terzo punto solido è l’Europa”.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA