ROMA SAN BASILIO Maltrattamenti in famiglia e estorsione: 36enne in manette

ROMA SAN BASILIO Maltrattamenti in famiglia e estorsione: 36enne in manette.

ROMA SAN BASILIO Maltrattamenti in famiglia e estorsione. A denunciare il tutto le stesse vittime, madre e sorella dell’aguzzino. Le cui continue minacce e aggressioni hanno esasperato le due donne al punto di spingerle a chiedere aiuto alla Polizia di Stato.

Gli agenti del Reparto Volanti sono arrivati a casa delle due donne ieri mattina, notando la porta d’ingresso vistosamente ammaccata, probabilmente a causa di un pugno. Hanno poi contattato le richiedenti, che, in evidente stato di esasperazione ed in lacrime, hanno raccontato circa due anni di minacce e violenze con continue richieste di denaro da parte di L.G., romano di 36 anni. Le due donne però non lo avevano mai denunciato per paura delle sue reazioni. La madre, in particolare, presentava un vistoso livido sul braccio e ha raccontato di essere costretta a dargli denaro malgrado percepisse una pensione minima. 

Gli agenti hanno appreso così che a partire da sabato sera, erano state ben tre, nel giro di poche ore, le volte in cui l’uomo si era presentato a casa chiedendo denaro.

L’ultima in mattinata, quando, dopo aver preso a pugni e calci la porta di ingresso, aveva costretto la madre a farlo entrare. Una volta dentro, poi, era andato a sdraiarsi in camera da letto.

Alla vista degli agenti, l’uomo ha iniziato ad aggredirli verbalmente, continuando al contempo a minacciare le due donne.

Accompagnato negli uffici del Commissariato San Basilio, è stato infine arrestato per maltrattamenti in famiglia ed estorsione.

LEGGI ANCHE IL PITBULL USATO COME ANTI ARRESTO

Ti potrebbe interessare