fbpx
Seguici sui Social

Pubblicità

Calcio

Inzaghi elogia la Lazio: “Carattere da grande squadra. Decisivi i subentrati”

Pubblicato

in



SIMONE INZAGHI IN CONFERENZA:

Pubblicità

Ottava vittoria di fila e Lazio a tre punti dalla vetta, siete da Scudetto?

“Abbiamo realizzato qualcosa di importante con otto vittorie di fila, vittorie che non arrivano per caso. Sono stati bravi i ragazzi a crederci, sono rimasti sempre in partita e lucidi. Il Cagliari l’ha sbloccata subito, siamo stati padroni della partita, è una vittoria che ci teniamo stretti”.

Come mai questo primo tempo?

“Potevamo approcciare meglio la gara, abbiamo preso un gol evitabile ma avevamo avuto una grande chance con Immobile poco prima. Appena sono entrati in area hanno fatto gol, ma poi abbiamo continuato a giocare mantenendo il pallino del gioco. L’aver fatto correre il Cagliari li ha stancati, in modo deicsivo per il finale di gara”.

Quando ha fallito Simeone hai capito che la gara poteva cambiare?

“No più che altro per le nostre occasioni create. Sapevamo che qualcosa dovevamo concedere, ma siamo stati bravi a chiudere prima con Strakosha e poi con Acerbi”.

Siete stati bravi a crederci fino alla fine, ma i sette minuti di recupero?

“Credo ci stiano tutti. Ci sono stati cinque volte i sanitari in campo, poi quattro sostituzioni e il cambio finale di Faragò. Il recupero ci sta, applicato bene il regolamento”.

Hai fatto dei cambi magistrali…

“Per la partita di stasera ricordo due cose: la lucidità della squadra e Caicedo, Jony e Cataldi. Sono stati decisivi, quando metti dentro tre così e cambiano la gara ti restano. Dovevo aspettare per mettere Felipe, Luis Alberto non stava bene per un indurimento all’adduttore, speriamo non sia nulla di grave”.

Che giocatore è Caicedo?

Su Caicedo sanno tutti quanti l’importanza. Mi dicevano che non era adatto al mio gioco, è un ragazzo splendido e un ottimo giocatore. Ha davanti Correa e Immobile ma penso si meriti tutto quello che di buono sta raccogliendo”.

Continua a leggere
Pubblicità