CORONAVIRUS ROMA Quasi 100 denunce anche ieri

CORONAVIRUS ROMA Sono quasi 100 le denunce degli uomini della Polizia Locale nell’ambito del potenziamento dei controlli per verificare il rispetto delle prescrizioni a tutela della salute pubblica.

CORONAVIRUS ROMA 80 denunce scattate nella sola giornata di ieri. Questo il bilancio della Polizia Locale di Roma Capitale. La maggior parte delle denunce per spostamenti senza un valido motivo. Gli accertamenti sono proseguiti fino a tarda notte.

LE SCUSE PIU ASSURDE

Molteplici le scuse dei fermati in cerca di attenuanti. Dalla più banale di un ragazzo residente in zona Tiberina, fermato su Via Salaria e diretto a Pietralata perché sentiva la mancanza della fidanzata. Quella di un settantenne che, fermato a passeggio a piazza di Spagna, ha dichiarato di essere uscito a comprare il giornale, ma proveniva dal quartiere di Colli Albani. Tra le persone denunciate anche una cittadina che è stata fermata a bordo del proprio veicolo in zona Appia Antica sostenendo di dover andare a fare la spesa nel quartiere Parioli. La donna è stata anche sanzionata per guida senza patente. Tra i fermati non è mancato chi fosse in piena regola, come un’infermiera di ritorno presso il suo domicilio dopo un duro turno di lavoro in ospedale, che ci ha tenuto a ringraziare gli agenti per il lavoro svolto, incitandoli a proseguire nei controlli a tutela di tutti.

INTANTO ARRIVANO IN ITALIA AIUTI RUSSI>>>LEGGI QUI

Ti potrebbe interessare