fbpx
Seguici sui Social

Pubblicità

Politica

Sfiducia a Bonafede, domani il voto in Senato

Pubblicato

in



Sfiducia a Bonafede, domani si voterà in Senato

Domani alle 9:30 si discuteranno in Senato le due mozioni di sfiducia presentate contro il Ministro Bonafede. La prima è stata depositata dal centrodestra e l’altra da +Europa. “I problemi della giustizia italiana vengono da lontano, certo, ma in questi ultimi due anni sono stati aggravati dalla gestione Bonafede in un modo quasi irrimediabile”, spiegano da +Europa, “Dall’abolizione della prescrizione che ha instaurato il regime di fine processo mai, alla cosiddetta riforma delle intercettazioni, che anziché porre un argine alla loro diffusione ne ha moltiplicato le possibilità di utilizzo in forma sempre più invasiva”. A tutto ciò si aggiungerebbe “la fallimentare gestione del sistema carcerario, che deriva da una concezione puramente afflittiva della pena. Da ultimo, la reazione improvvisata alle cosiddette scarcerazioni dei boss, che ha portato a una vera e propria violazione del principio della divisione dei poteri e dell’autonomia della magistratura di sorveglianza”. Per queste ragioni il gruppo ritiene che “Bonafede non sia all’altezza dell’obiettivo di assicurare una giustizia giusta per tutti i cittadini italiani”. Intanto il capogruppo del PD alla Camera Delrio intervenuto su Radio1 ha avvisato: “Se passa una mozione di sfiducia a Bonafede si apre una crisi”. Da parte sua, il sindaco di Roma Virginia Raggi si è detta vicina al ministro: “Piena fiducia nel ministro Alfonso Bonafede che ha sempre dimostrato di essere contro la criminalità e la corruzione. In questo momento così delicato per tutta l’Italia davvero una polemica inutile”, e ha concluso “Alfonso siamo con te”. Domani alle 9:30 il Senato esaminerà le mozioni di sfiducia presentate contro Bonafede e la replica del ministro sarà trasmessa in diretta tv.
ROMA FASE 2 Novità per chi si muove in bici

Pubblicità

Continua a leggere
Pubblicità