Bordoni (Lega) denuncia: “Roma non è adatta a ricevere immigrati”

Così il consigliere capitolino Davide Bordoni (Lega- Salvini Premier) in una nota.

“Non si può affrontare un’emergenza con un’altra emergenza”. Così Davide Bordoni sul tema Roma & migranti. “La fuga di immigrati tunisini dal CARA di Brindisi”, prosegue, “conferma una situazione fuori controllo per quanto riguarda la gestione dei flussi. A Roma dalle zone rosse siamo passati alle zone tendopoli, Stazione Termini, viale pretoriano e San Lorenzo dopo il lockdown sono scivolate in un degrado irrecuperabile perché la nostra città non è né pronta né adatta a ricevere immigrati che non possono essere integrati. Sbarcano e finiscono ubriachi nel degrado accampanti in una tendopoli che si allarga di giorno in giorno a due passi dall’Università La Sapienza. Dopo aver chiesto alla sindaca Raggi di intervenire ribadiamo che la città è già molto provata dalla crisi economica e socio-sanitaria, ci appelliamo al Ministro dell’Interno per contenere gli sbarchi, aumentare i rimpatri e fare il possibile insieme al prefetto per strutturare un piano organico individuando strutture e territori dove chi arriva possa essere garantito nella sicurezza sanitaria e personale invece di restare abbandonato in mezzo alla strada”, ha concluso il consigliere capitolino della Lega- Salvini Premier Davide Bordoni.

SEGUICI SU FACEBOOK