fbpx
Seguici sui Social

Primo Piano

Impiantano pacemaker al contrario e il bimbo muore: medici a processo

Pubblicato

in



Impiantano pacemaker al contrario causando la morte di un bimbo di 2 anni. Sono 8 i medici imputati dell’ospedale Bambino Gesù accusati di omicidio colposo.

Il piccolo viene operato nel 2016 in Sicilia presso il centro cardiologico pediatrico Mediterraneo dell’ospedale Bambino Gesù. Secondo l’accusa i tre medici che lo operano gli impiantano il pacemaker al contrario. Nel 2018 il bimbo arriva a Roma perché non sta bene e viene visitato al Bambino Gesù ma i cardiologi non capiscono la gravità della situazione. La catena di errori non finirebbe qui. Secondo l’accusa a settembre di due anni fa il cardiologo riscontra qualche problema, ma fissa la tac solo due mesi dopo. Le condizioni del bambino si aggravano sempre di più. Viene sottoposto ad un nuovo intervento chirurgico ma i medici, a detta dei magistrati, sbagliano la procedura e due giorni dopo il bimbo muore. Il processo dovrà quindi accertare cosa è veramente successo e punire i colpevoli se fosse confermato il fatto.

Primo Piano

CORONAVIRUS LAZIO – Il bollettino del 23 settembre

Pubblicato

in



CORONAVIRUS LAZIO – Questo pomeriggio la Regione ha diramato il bollettino medico odierno relativo ai contagi da Covid-19

CORONAVIRUS LAZIO – Le parole dell’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato: “Su oltre 9 mila tamponi effettuati, nella giornata odierna si registrano 195 casi, di questi 135 sono a Roma, e tre decessi. Mantenere alta l’attenzione, ci attendiamo lieve incremento RT, ma sotto il Valore 1. Dal 24 settembre saranno distribuite le prime 400 mila dosi del vaccino antinfluenzale alle Asl. L’obiettivo è quello di vaccinare 2,4 milioni di cittadini. Attivo presso l’ospedale Sant’Eugenio il nuovo drive-in pediatrico nella fascia di età compresa tra 0-6 anni in collegamento con l’ospedale pediatrico Bambino Gesù punto di riferimento per tutte le attività pediatriche (accesso presso il centro prelievi da viale Rhodesia). Attivo anche il drive-in presso l’IRCCS Santa Lucia (Asl Roma 2 – ingresso da via Ardeatina 354) con l’obiettivo di incrementare la sicurezza e l’inclusione delle persone con disabilità. Nella Asl Roma 1 sono 55 i casi nelle ultime 24h e di questi cinque sono di rientro, tre con link dalla Sardegna, uno dalla Francia e uno dalla Romania. Ventotto sono i casi con link familiare o contatto di un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 2 sono 49 i casi nelle ultime 24h e tra questi tre sono i casi con link alla comunità del Perù. Sei sono i contatti di casi già noti e isolati e dieci individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Nella Asl Roma 3 sono 31 i casi nelle ultime 24h e si tratta di undici casi di rientro, uno con link dalla Sardegna, due dalla Romania, uno dalla Rep. Ceca, uno dalla Spagna, due dalla Campania e quattro con link alla comunità del Perù. Quattordici sono i contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 4 sono 6 i casi nelle ultime 24h e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 5 sono 19 i casi nelle ultime 24h e si tratta di due casi individuati in fase di pre-ricovero e quindici sono i contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 6 sono 20 i casi nelle ultime 24h e si tratta di diciotto contatti di casi già noti e isolati. Nelle province si registrano 15 casi e nessun decesso nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono quattro i casi e si tratta di un caso di rientro dalla Romania e un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl di Frosinone si registra un caso. Nella Asl di Rieti si registrano sei casi e si tratta di tre casi con link ad un cluster noto e isolato e un caso di rientro dalla Romania. Nella Asl di Viterbo si registrano quattro casi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?