Seguici sui Social

Cronaca

ROMA EUR Sparatoria durante tentativo di furto: un morto

Pubblicato

in



durante tentativo di : un .

ROMA EUR Sparatoria durante tentativo di furto. E’ accaduto questa notte, intorno alle 4. Ad avere la peggio un ladro, rimasto ucciso, mentre un carabiniere ha riportato ferite. L’allarme è stato dato dal portiere custode del palazzo: l’uomo ha avvertito degli strani rumori provenire da un ufficio vicino e ha chiamato i Carabinieri. Le 3 pattuglie, giunte in pochi minuti, notano due malviventi che stanno tentando la fuga e intimano loro di fermarsi. A quel punto, uno dei due aggredisce un carabiniere con un cacciavite, ferendolo non gravemente. Ciò scatena la reazione dei militari, che a colpi di pistola centrano uno dei banditi. Il complice riesce invece a dileguarsi, protetto dall’oscurità della notte. In pochi minuti giunge sul posto un’ambulanza, che però non può far altro che constatare il decesso del ladro. Intanto altre pattuglie bloccano le strade nei dintorni per provare a prendere il complice, fuggito forse a bordo di un’auto.

Il malvivente ucciso sarebbe un 56enne siriano, regolare in Italia e con precedenti per rapina, lesioni ed evasione. Sul luogo sono stati inoltre rinvenuti diversi segni di effrazione. Ad uccidere la vittima uno di due colpi di pistola esplosi da un carabiniere. Il quale ha fatto fuoco frontalmente, dall’alto verso il basso, forse per non colpire organi vitali. A dimostrarlo, il ritrovamento, ad appena pochi centimetri dal suolo, delle ogive dei proiettili.

Pubblicità

Cronaca

ROMA – Notificato ordine di esecuzione per la carcerazione. Scatta l’arresto

Pubblicato

in

Il Questore di Roma


Tor Vergata – La Polizia di Stato notifica un ordine di esecuzione per la carcerazione. Scatta l’arresto

Gli era stato notificato dalla Polizia di Stato un decreto di sospensione di un ordine di esecuzione per la carcerazione. La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, però, lo ha poi revocato. Gli agenti del VI Distretto Casilino, diretto da Michele Peloso, si sono recati presso l’abitazione dell’uomo, un 35enne romano, per arrestarlo ripristinando l’ordine di esecuzione. L’uomo, tradotto in carcere a Rebibbia al termine degli atti di rito, dovrà scontare la rimanente pena di 1 anno, 6 mesi e 15 giorni.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA