Seguici sui Social

Cronaca

Scovato a Santa Marinella uno degli autori del maxi furto nella villa di Tamara Ecclestone

Pubblicato

in



Scovato a uno degli autori del maxi nella villa di .

Scovato a Santa Marinella uno degli autori del maxi furto nella villa di Tamara Ecclestone. Un colpo clamoroso quello messo a segno il 13 dicembre 2019, che ha fruttato qualcosa come 60 milioni di euro. Gli autori avevano approfittato dell’assenza della proprietaria, in volo con il suo jet privato verso la Lapponia per trascorrere le feste natalizie, per introdursi nell’abitazione da favola sulla ‘Billionaire Row, la via dei miliardari di . Sulle loro teste pendeva un mandato d’arresto europeo emesso da Scotland Yard, che, circa un anno dopo, è riuscita ad acciuffarne uno. Un uomo, trovato in un villino preso in affitto nella località del litorale romano.

Si tratta di un 23enne italiano di origine sinti. J.J., queste le sue iniziali, è stato arrestato dagli agenti del commissariato Viminale, coadiuvati dai colleghi della Squadra Mobile di Milano. Incrociando dei dati, gli investigatori hanno appurato che il giovane non era ignoto alle forze dell’ordine: c’era anche lui infatti tra i partecipanti alla truffa smascherata proprio dagli agenti del Viminale lo scorso 16 settembre. In quell’occasione, insieme ad altri due complici, aveva sottratto a due vittime ben 480 mila euro. Per riuscirci, si era servito del ‘rip deal’, un cambio illecito di valuta dove si promettono lauti guadagni in cambio di un anticipo di contante.

Indagando sull’episodio, gli agenti, in breve tempo, sono riusciti a scovare il nascondiglio di J.J. Che è stato catturato nel pomeriggio di ieri e condotto a Rebibbia.

Pubblicità

Cronaca

ROMA – Notificato ordine di esecuzione per la carcerazione. Scatta l’arresto

Pubblicato

in

Il Questore di Roma


ROMA Tor Vergata – La Polizia di Stato notifica un ordine di esecuzione per la carcerazione. Scatta l’arresto

Gli era stato notificato dalla Polizia di Stato un decreto di sospensione di un ordine di esecuzione per la carcerazione. La Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, però, lo ha poi revocato. Gli agenti del VI Distretto Casilino, diretto da Michele Peloso, si sono recati presso l’abitazione dell’uomo, un 35enne romano, per arrestarlo ripristinando l’ordine di esecuzione. L’uomo, tradotto in carcere a Rebibbia al termine degli atti di rito, dovrà scontare la rimanente pena di 1 anno, 6 mesi e 15 giorni.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA