Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

Italia

Governo Salvini allontana il voto: “Fase nuova con 15 parlamentari”


PUBBLICITA
Salvini

PUBBLICITA

Governo Salvini allontana il voto: “Fase nuova con 15 parlamentari”.

Governo Salvini allontana il voto. Il leader della Lega sembra avviato verso una nuova prospettiva in caso di crisi dell’esecutivo. A confermarlo lui stesso, in un’intervista a ‘lachirico.it’: “Destra e sinistra sono categorie passate. Io non sono cambiato, come dicono, sono sempre lo stesso: in Senato indosso la giacca e uso i toni adatti alla fase che viviamo. C’è una pandemia in corso e un disastro economico e questo governo non è in grado di fronteggiarli“. Sulla possibilità di nuove elezioni: “Il centrodestra è pronto a governare, governiamo già in 14 regioni su 20. Questo però non è il tempo di votare. Anzi, basterebbero 15 parlamentari di buona volontà per aprire una fase nuova“.

Sull’ipotesi di una crisi di governo: “Nè io nè gli italiani sappiamo cosa succederà. Dovremmo parlare di ripartenza, di ricette per l’economia, invece Conte Zingaretti Di Maio e Renzi parlano solo di poltrone e rimpasti. E’ surreale“. “Renzi? – prosegue – Di lui non ci fidiamo nè io nè gli italiani. L’ho detto anche al Presidente della Repubblica: a gennaio i nostri figli devono tornare a scuola. Mi sembra però che il trasporto pubblico non sia stato potenziato. Non si può lasciare il governo alla Azzolina e a Bonafede, serve una squadra all’altezza“. Su come potrebbe un eventuale governo Salvini: “Incontro molte persone di buona volontà. Giulio Sapelli o Giulio Tremonti, ad esempio, potrebbero dare una grossa mano sulle questioni economiche. Sulla Giustizia invece c’è bisogno di donne esperte come Giulia Bongiorno“.

  NEWS ITALIA Morte entrambe le sorelline colpite dalla caduta di un albero

Sulla politica estera: “Mi congratulerò con il presidente eletto Joe Biden. Penso che gli Usa siano la prima democrazia occidentale, mi riconosco nel loro sistema di valori e alleanze. Certamente li preferisco ai regimi cinese, iraniano o turco. Trasferire l’ambasciata in Israele da Tel Aviv a Gerusalemme? Se fossi al governo, lo farei certamente. Israele è un modello di democrazia e innovazione, un campione di investimenti in ricerca avanzata, biomedicina e intelligenza articolare. La loro poi è una società giovane, un esempio di convivenza tra popoli e culture diverse. Trump ha già spostato l’ambasciata Usa a Gerusalemme, è un suo merito in politica estera. Diversamente da altri, non ha aperto guerre improvvisate ma ha tenuto fede alla parola data“.


PUBBLICITA

Ti potrebbe interessare


Ultime Notizie

Il testo integrale della “lettera aperta” che l’Arcivescovo ha scritto a Trump contenente accuse e rivelazioni sconvolgenti Una lettera dal contenuto incredibile che sta...

Coronavirus

Francesco Vaia su Facebook si è espresso contro il nuovo lockdown. Con una riflessione sui giovani: “Alla mancanza di futuro che non siamo stati...

Politica

Il M5S all’assalto della sanità privata. Il capo pro tempore Vito Crimi ha lanciato l’idea di “requisire i posti letto nella sanità privata”. D’accordo...

Attualità

“Immaginate 150 campi da calcio. Metteteli in fila uno dietro l’altro. Bene, sono le Strade nuove che abbiamo rifatto a Roma negli ultimi due...

Ultime Notizie

Calcio

Roma Spezia è terminata 4-3 con un gol di Pellegrini al 92′ che permette ai giallorossi di vincere contro i liguri. Fonseca per il...




Aggiorna le preferenze del consenso