Clan Spada
Clan Spada

Clan Spada, confermata l’associazione di stampo mafioso. Condanne per 150 anni di carcere

Si è concluso il procedimento contro il Clan Spada; per i giudici si parla di mafia

Roma. Il maxi processo contro il clan Spada si è concluso con una serie di condanne per i 17 imputati e la conferma di quanto già decretato in primo grado, il 24 settembre del 2019. La prima Corte d ‘Appello d’Assise di Roma infatti ha confermato che il clan Spada è un associazione a delinquere di stampo mafioso. Due gli imputati condannati all’ergastolo: Roberto Spada e Ottavio Spada, detto Marco. Il terzo ergastolo, richiesto nel primo grado per Carmine Spada, è stato ridotto a una pena di17 anni. Di seguito le condanne inflitte agli altri imputati: Ottavio Spada (detto Maciste) condannato 12 anni e mezzo, contro i 16 anni del primo grado. Ruben Alvez del Puerto (10, come deciso in assise). Hanno beneficiato invece di sconti di pena Silvano Spada (6 anni), Vittorio Spada (7 anni), Nando De Silvio (6 anni), Daniele Pergola (6 anni), Alessandro Rossi (6 anni), Saber Maglioli (6 anni), Rami Serour (8 anni), Mauro Carfagna (2 anni e 11 mesi), Roberto Pergola (3 anni), Fabrizio Rutilo (7 anni), Claudio Fiore (5 anni) e Mauro Caramia (5 anni).