Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

Cronaca

Roma Mascherine e camici ‘irregolari’ per la Protezione Civile: arresti e sequestri della GdF


PUBBLICITA

Roma Mascherine e camici ‘irregolari’ per la Protezione Civile: arresti e sequestri della GdF.

ROMA Mascherine e camici ‘irregolari per la Protezione Civile regionale. L’operazione, condotta dalla Guardia di Finanza capitolina, ha portato tre persone in manette e 22 milioni di euro sotto sequestro. Gli uomini del Comando Provinciale di Roma hanno eseguito misure cautelari, personali e reali, richieste dalla Procura capitolina ed emesse dal Gip del Tribunale di Roma. Agli arresti domiciliari sono così finiti A.A, di 41 anni, F.V., di 66, e R.D., classe 1970. Le accuse, a vario titolo, vanno dalla frode in pubbliche forniture alla truffa aggravate. A. e F. devono rispondere anche di traffico di influenze illecite. Per ordine dell’Autorità Giudiziaria, è finito inoltre sotto sequestro preventivo il provento dei reati: 22 milioni di euro, sottratti ai tre arrestati e a una società milanese. A quest’ultima è stato comminato anche il divieto di stipulare contratti con la Pubblica Amministrazione. L’inchiesta è partita da una segnalazione dell’Agenzia Regionale della Protezione Civile laziale alla Procura di Roma. I Finanzieri del Gruppo Tutela Spesa Pubblica e del Nucleo di Polizia Economico-Giudiziaria hanno così definito tutte le tappe della vicenda. La società milanese, a inizio emergenza (marzo-aprile 2020) avrebbe fornito alla Regione Lazio 5 milioni di mascherine FFp2 e 430 mila camici. Tutto materiale proveniente dalla Cina e provvisto di falsi certificati di conformità.



Ti potrebbe interessare

Meteo

La Protezione Civile  segnala emergenza maltempo in arrivo nella  nostra Regione Nei prossimi giorni tornerà il maltempo nel Lazio. La Protezione Civile del Lazio...