Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

VI Municipio

Tor bella monaca, libreria non venderà libro di Giorgia Meloni. La replica di fratelli d’Italia


PUBBLICITA

Fa discutere il caso che a Tor Bella Monaca la titolare di una libreria non venderà il libro scritto da Giorgia Meloni, edito da Rizzoli, perché contraria alle sue idee.

La democrazia è bella perché ognuno può essere libero di esprimere le proprie idee, a volte però il confine fra il lecito e l’illecito è talmente sottile che non si capisce più dove inizia il buon senso e dove sorge la censura e l’intolleranza verso le idee degli altri. A Roma, precisamente a Tor Bella Monaca, periferia sud-est della capitale, c’è una libreria che per volere della sua proprietaria non venderà copie del nuovo libro scritto dalla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. La decisione della signora Alessandra Laterza ha scatenato mille polemiche per la sua libera, ma opinabile, decisione di non voler vendere il libro della Meloni. La signora Laterza attraverso i social ha spiegato i motivi della sua scelta scrivendo: “Non vendo il libro di Giorgia Meloni, perché i libri devono guardare al futuro e al netto del consenso politico che la sig.ra Meloni ha, la sua storia e le sue idee a me non appassionano. Io sono una libraia e questo libro non lo vendo! Sono scelte, mejo pane e cipolla che alimentare questo tipo di editoria… alla lotta e al lavoro, il mio è indipendente!”.

La risposta di Fratelli D’Italia

“Oggi grazie a una libraia di Tor Bella Monaca che si rifiuta di mettere in vendita il libro di Giorgia Meloni, per altro ancora non ancora uscito, veniamo a sapere che gli eroici atti di resistenza nel 2021 sono diventati ridicole censure di una donna nei confronti di un’altra donna. Peccato però che l’autrice di questo grandissimo atto di resistenza non è soltanto una libraia in cerca di notorietà, ma una storica dirigente del Partito Democratico e addirittura aspirante candidata alla presidenza del Municipio. Ai compagni, quindi, come Lorenzo Tosa, che già parlavano di gesti eroici consigliamo un umile ma culpa. Ci troviamo davanti, infatti, solo a una grande messinscena. Ci piacerebbe infine sapere cosa ne pensano gli esponenti locali del PD, pronti a far la morale a tutti quando si parla della loro nuova icona Fedez, e zitti quando la censura, il rispetto delle idee altrui, e la libertà riguarda i propri avversari politici”. Queste le parole di Chiara Colosimo e di Nicola Franco consigliere regionale e capogruppo di Fratelli d’Italia nel VI Municipio.

Ti potrebbe interessare

Politica

L’attore lombardo ha rilasciato una serie di commenti su alcune figure politiche del nostro Paese Intervistato oggi dal quotidiano Libero, l’attore Massimo Boldi ha...

Politica

La leader di Fratelli d’Italia ci va decisa e propone una mozione di sfiducia al Governo Conte. “Tra le improbabili ricostruzioni che leggo oggi...

Coronavirus

Giorgia Meloni vuole vederci chiaro e respinge le accuse lanciate dalla Cina. “La Cina sta avviando una campagna globale di disinformazione e lo sta...

Politica

Giorgia Meloni spiega il perché del suo no alla riforma del Mes. “Spero che domani tutti i Parlamentari, di qualsiasi formazione o schieramento, votino...

Pubblicità