BORGHESIANA 18enne pestato per rapina alla fermata metro: due in manette

BORGHESIANA 18enne pestato per rapina alla fermata metro salvato dall’intervento dei Carabinieri.

BORGHESIANA 18enne pestato per rapina alla fermata metro. E’ accaduto ieri sera all’interno della stazione Bolognetta. Il giovane, romano, stava aspettando il treno quando all’improvviso è stato aggredito da due persone. Due minorenni, uno 14enne romano e l’altro 15enne albanese, entrambi studenti e noti alle forze dell’ordine. Obiettivo il portafogli e gli occhiali del 18enne, che i baby delinquenti hanno provato a ottenere con violente percosse. Il ragazzo fortunatamente è riuscito a scampare al raid. Dopo essersi liberato dalla morsa degli aggressori, il giovane si è infatti dato alla fuga, avvisando poi i genitori di quanto accaduto.

Tempo pochi minuti e sul posto è arrivata una pattuglia della Stazione Tor Bella Monaca. I militari, dopo aver allertato i soccorsi, si sono fatti descrivere dalla vittima i due minorenni, nel frattempo datisi alla latitanza. Immediate sono partite le ricerche, concluse con l’individuazione a breve distanza dalla fermata. Arrestati e condotti in caserma, devono rispondere di tentata rapina aggravata in concorso e lesioni. Adesso si trovano in un Centro di Prima Accoglienza di Roma e a breve saranno giudicati per direttissima. Per il 18enne invece esami strumentali hanno reso necessaria la permanenza in osservazione presso il Policlinico di Tor Vergata.

ALTRI ARRESTI A SAN GIOVANNI

I due minorenni non sono stati gli unici a finire nelle ultime ore nelle maglie delle forze dell’ordine. Ieri a San Giovanni è stata fermata infatti un’altra gang di scippatori che prendeva di mira minorenni. Tre egiziani, di età tra i 19 e i 31 anni, anch’essi conosciuti. A scoprirli i Carabinieri del Nucleo Radiomobile capitolino, di concerto con i colleghi della stazione del quartiere. Proprio i militari hanno comminato loro una denuncia a piede libero per rapina aggravata in concorso.

La vittima questa volta è stata un 16enne romano, che stava camminando per via di San Giovanni in Laterano. La banda, dopo averlo circondato e spintonato, è riuscita a sottrargli una collana d’oro per poi fuggire a piedi. Il giovane ha subito avvisato il 112, giunto in pochi minuti sul posto. Dopo aver ricevuto anche qui la descrizione dei rapinatori, i militari si sono messi sulle loro tracce in tutta la zona. Durante le operazioni, sono stati individuati in via Appia dei sospetti, alcuni dei quali riconosciuti dalla vittima quali autori del reato. Tutti sono stati così deferiti all’Autorità Giudiziaria.

Contemporaneamente, in manette è finito anche un altro ragazzo: un 19enne loro connazionale, anch’egli con precedenti. Sottoposto ad accertamenti, si è scoperto che sul suo capo pendeva un ordine di carcerazione. 2 anni, 11 mesi e 20 giorni, inflittigli il 22 giugno dalla Procura di Roma per rapina aggravata. Ammanettato, è stato trattenuto in caserma in attesa che l’Autorità Giudiziaria si esprima sulla sua posizione.

INTANTO FERMATO GIRO DI GRIFFE FALSE E DENUNCIATI VIP