Cirinnà attacca la cameriera: “Ci ha lasciati dal nulla. Io costretta a fare la lavandaia”

cirinnà attacca la cameriera

Monica Cirinnà attacca la cameriera che prestava servizio presso la sua tenuta (e del marito Esterino Montino, sindaco di Fiumicino) di Capalbio, in provincia di Grosseto. La dipendente, stando a quanto riferito dalla Senatrice in un’intervista al Corriere della Sera, si sarebbe licenziata di punto in bianco. “Lavorava in regola, strapagata e con i contributi Inps. Ci ha lasciti da un momento all’altro e adesso mi trovo costretta a fare la lavandaia, l’ortolana e la cuoca nei pochi giorni di ferie che ho”.

I 24 MILA EURO RINVENUTI NELLA CUCCIA

Parole forti di Monica Cirinnà che è poi tornata sulla questione relativa ai 24 mila euro rinvenuti nella cuccia del cane all’interno della tenuta dicendosi estranea ai fatti. “Non so nulla di quei soldi, non ho idea come siano finiti lì“. Il denaro, rinvenuto da alcuni operai nei giorni scorsi, è stato posto ritrovato in 48 banconote da 500 euro e posto sotto sequestro dalla polizia. Giallo anche sul marito e Sindaco di Fiumicino Esterino Montino, che al pari della senatrice ha dichiarato di non essere a conoscenza della provenienza del denaro.

Cirinnà attacca la cameriera
Cirinnà attacca la cameriera

SALVINI SPIAZZA TUTTI