Vigili Urbani in bicicletta grazie alla Raggi ma loro non ci stanno: “Mezzi da casalinghe”

L’idea della sindaca Raggi dei vigili urbani in bicicletta non convince i diretti interessati che alzano la voce: mezzo troppo umiliante.

La sindaca aveva scritto su Facebook: “Altre 10 bici a pedalata assistita sono entrate a far parte della flotta del corpo di Roma Capitale. Veicoli forniti in comodato d’uso gratuito da Lime, importante azienda di micromobilità, che già dall’anno scorso ha deciso di investire su Roma. Continua così il nostro impegno a sostegno di una mobilità sempre più verde nel segno dell’innovazione e della sostenibilità ambientale”. Mauro Cordova, presidente dell’Arvu, associazione romana dei vigili urbani, non ci sta: “Siamo vigili o casalinghe? E’ un mezzo umiliante, con il canestrello. Un mezzo adatto forse per le casalinghe, certo non per gli agenti in divisa. Il Comune ci ha messo alla berlina, a questo punto potevano darci un pedalò per sorvegliare Ostia”.

CALENDA INVITA RAGGI E ZINGARETTI A MANIFESTAZONE PRO VAX