Ladro ucciso a Santopadre, l’autopsia fa chiarezza sui dettagli

Dall'esame sul corpo del ladro ucciso a Santopadre nuove importanti verità sulla vicenda

Ladro ucciso a Santopadre, ora la vicenda è più chiara. L’autopsia eseguita sul corpo del malvivente ha infatti contribuito a determinare la verità circa alcuni dei dettagli emersi. A partire dall’identità della vittima, un cittadino albanese di 38 anni. Il 34enne romeno emerso in un primo momento è risultato completamente estraneo alla vicenda: a coinvolgerlo, dopo avergli sottratto i documenti, sarebbe stato lo stesso ladro. Ucciso, prosegue il medico legale, da un unico colpo esploso da vicino e che lo avrebbe centrato sul fianco destro, poco sotto l’ascella. La morte, conclude l’accertamento, sarebbe avvenuta sul colpo. Ulteriori dettagli sono ora attesi dagli esami istologici e di laboratorio, oltre che dalla Tac.