Roma Cinecittà Rapine a colpi di coltello: malviventi bloccati in fuga

Roma Cinecittà Rapine a colpi di coltello: l'intervento dei Carabinieri stoppa la serie e la 'carriera' dei responsabili

NRM i Carabinieri intervenuti 1 scaled
Italian Carabinieri officers check vehicles during a complete lockdown for New Year's Eve celebrations as part of efforts put in place to curb the spread of the coronavirus disease, in Rome, Italy, 1 January 2021, ANSA/GIUSEPPE LAMI

Roma Cinecittà Rapine a colpi di coltello. Protagonisti due uomini, entrambi sui 40 anni cittadini romani e in possesso di precedenti. Per loro, proprio per i succitati illeciti, sono scattate le manette ad opera dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile capitolino. I due sono entrati in azione, coltello alla mano, durante la scorsa notte. Prendendo di mira dapprima una pizzeria in via Calpurnio Fiamma. Qui entrati, hanno costretto tramite minacce un dipendente, un 27enne brasiliano, a consegnare loro l’incasso. Quest’ultimo ha però reagito cogliendo di sorpresa i malviventi, ai quali non è restato che filarsela a mani vuote. Tempo pochi minuti però e i due hanno deciso di ‘rifarsi’ ai danni di un minimarket in via Flavio Stilicone. Hanno aggredito il titolare, un 46enne bengalese, colpendolo alla mano con il manico del coltello. Dopodichè, dopo aver prelevato il denaro contenuto nella cassa, si sono dati alla fuga. Non appena raggiunto l’angolo tra via Palmiro Togliatti e via Tuscolana, sono stati però fermati dai Carabinieri, tempestivamente avvisati. Questi ultimi li hanno perquisiti, rinvenendo nelle loro tasche i due coltelli. Entrambe le armi, rispettivamente di 16 e 18 cm, sono state poi poste sotto sequestro. La coppia è stata invece trattenuta in caserma, presso le camere di sicurezza, in attesa di essere giudicata per direttissima.

CAMBIA GDPR