CONFERENCE LEAGUE Roma prima nel girone vede la vittoria del trofeo

CONFERENCE LEAGUE Roma, una combo che potrebbe non essere più solo un sogno. Ma ad una condizione...

Incidente

Conference League Roma, portarla a casa si può. Il primo passo è stato compiuto ieri sera a Sofia, con il 3-2 sul Cska. Che, complice il contemporaneo pareggio tra Bodo e Zorya, permette ai giallorossi di prendersi la vetta del gruppo C, a danno proprio dei norvegesi. Gli uomini di Mourinho accedono così direttamente agli ottavi della competizione, senza dover passare dagli spareggi contro le ‘retrocesse’ dall’Europa League. Un’ottima notizia per il tecnico portoghese: “Con la rosa che abbiamo – ha spiegato – altre due partite a febbraio ci avrebbero complicato la vita“.

Ora tutti gli occhi sono puntati sul sorteggio proprio dei sedicesimi, in programma lunedì prossimo e dal quale usciranno le possibili avversarie nel turno di marzo. A quel punto il destino potrà mettere davanti chiunque, anche se le certezze non mancano, in particolare per quanto riguarda le possibili insidie. Tra queste, sicuramente le squadre della Premier (Leicester), oltre al Marsiglia, al Celtic e al PSV.

A proposito di inglesi, discorso a parte merita il Tottenham. La squadra di Antonio Conte, falcidiata dal Covid, ieri ha infatti subito il rinvio dell’ultima gara del proprio girone con il Rennes. Al momento dunque la classifica la vede indietro di sole tre lunghezze rispetto al Vitesse, vittorioso per 3-1 sul Mura. In caso di vittoria nel recupero coi francesi, dunque gli Spurs sottrarranno proprio agli olandesi la possibilità di giocarsi gli spareggi. Ciò grazie alla differenza reti, favorevole alla squadra inglese.

A questo punto, ci si potrà chiedere: ma cosa c’entra la Roma in tutto questo? C’entra eccome. Perchè se il Rennes dovesse negare il successo al Tottenham, sarebbe il Vitesse ad accedere ai sedicesimi. E a regalare ai giallorossi, togliendolo proprio agli Spurs, il ruolo di squadra favorita per la vittoria finale.

TOTTI PARLA DELLA ROMA, TRA PRESENTE E FUTURO