Covid Decreto Febbraio – Possibili buone notizie su mascherine e discoteche

Covid Decreto Febbraio, altre modifiche al ribasso in vista. Tutti i dettagli

decreto febbraio

Con il Decreto Febbraio il Governo si prepara ad allentare le misure di contrasto alla pandemia. La curva dei contagi ha infatti raggiunto il ‘plateau’ e anche la casella ricoveri fa registrare il segno meno. Senza dimenticare che la campagna vaccinale procede a passo di corsa. Un’intesa sarebbe già stata trovata su alcuni punti: dall’abolizione delle zone ‘a colori’ alle semplificazioni per la scuola, fino alla proroga ‘sine die’ del Green Pass per chi ha fatto il booster. Ma le novità potrebbero non essere finite qui. Sì perchè al vaglio c’è anche la posizione delle due misure contenute nel Decreto del 24 dicembre e valide fino al 31 gennaio. Stiamo parlando dell’obbligo delle mascherine all’aperto e della chiusura delle discoteche.

DECRETO FEBBRAIO, MASCHERINE 

Decisioni ufficiali ancora non sarebbero state prese. Indiscrezioni tuttavia rivelano come nell’esecutivo si viaggi verso lo stop ad entrambi i fronti. Ancora un paio di giorni quindi e poi i residenti in zona bianca potrebbero togliere la mascherina fuori dagli spazi chiusi. La misura potrebbe però estendersi anche a quelli in zona gialla e arancione: al momento per loro l’obbligo di indossare il dispositivo resta in vigore. Ma, se i colori ‘intermedi’ dovessero essere aboliti, anch’esso potrebbe decadere.

DECRETO FEBBRAIO, DISCOTECHE

Quanto invece ai locali da ballo, non sembrano bastare ai gestori i ristori approvati lo scorso 21 gennaio. Con il passare dei giorni, si fa sempre più forte la spinta verso il rialzo delle saracinesche. “Abbiamo costi fissi che travalicano i 30 mila euro. I 10 mila euro una tantum stanziati sono un insulto alla nostra categoria“, fa sapere la Silb Emilia Romagna. Che poi aggiunge: “A Ibiza le aperture primaverili sono già state fissate. Qui lo faremo quando le vacanze saranno già state prenotate?“.

REGOLE SCUOLA, IN ARRIVO SEMPLIFICAZIONI