EMA Vaccino – L’Agenzia europea del farmaco contraria al booster ogni 4 mesi

Ema vaccino, un binomio che spesso ha fatto discutere negli ultimi mesi. L'agenzia avrebbe sconsigliato il booster ogni 4 mesi

ema vaccino
Ultimo aggiornamento:

EMA Vaccino – L’agenzia europea del farmaco sconsiglia il booster tre volte l’anno. Secondo gli esperti, infatti, il richiamo ogni 4 mesi potrebbe avere conseguenze negative sul sistema immunitario. A riferirlo è stato Marco Cavaleri, responsabile Ema per la strategia sui vaccini. “Le somministrazioni a brevi intervalli di tempo potrebbero non essere una valida strategia a lungo termine. In un contesto di emergenza è lecito pensare a richiami ulteriori ma, al momento, questa non è la soluzione migliore“.

Cavaleri (EMA): In autunno valuteremo il vaccino per i bambini tra i 6 e gli 11 anni

Marco Cavaleri

EMA VACCINO – OCCORE PREVENIRE FUTURE VARIANTI

. Il richiamo, stando a quanto dichiarato da Cavaleri, avrebbe inoltre conseguenze relative a stanchezza e affaticamento sulle persone. “Bisogna ha concluso l’esperto – ricercare nuovi dati sull’efficacia dei vaccini e valutare un idoneo approccio di prevenzione delle future varianti. Così il responsabile Ema circa i richiami booster fissati, in Italia e altri paesi, a 4 mesi dall’ultima dose inoculata.

Prenotabilità della terza dose 'booster' e continuazione della prenotabilità per la terza dose 'addizionale' - ARCS