Raggi no vax – L’ex sindaca di Roma risponde alle accuse

Raggi no vax, un accostamento diventato di grande attualità nelle ultime settimane. L'ex sindaca di Roma risponde alle accuse

raggi no vax

Raggi no vax, un binomio che sta facendo il giro del web alla luce della posizione dell’ex sindaca, non ancora chiara, in merito al vaccino contro il covid-19. Tante le polemiche che si sono susseguite nelle ultime settimane e, a supporto delle stesse, le dichiarazioni del marito Andrea Severini, che più volte si è schierato contro l’obbligo vaccinale. Nella giornata di ieri, Virginia Raggi è stata fotografata mentre si trovava in fila, fuori da una farmacia, in attesa di sottoporsi al tampone. Episodio, questo, che ha suscitato ulteriori dubbi e critiche nei suoi confronti.

RAGGI NO VAX – LA REPLICA DELL’EX SINDACA

RAGGI NO VAX? Non si è fatta attendere, in tal senso, la replica dell’ex prima cittadina della Capitale: “Non stavo facendo nulla di illegale e non ero in incognito, indossavo un cappuccio per ripararmi dal freddo. Trovo assurdo il clima di odio che si è scatenato contro i non vaccinati. Non trovo giusta l’etichetta “no vax” e temo che così facendo si vada incontro a un processo di ghettizzazione sociale.

La scelta in merito al vaccino va presa in base ai consigli dei medici, non facendosi suggestionare dalle parole dei politici che sfruttano la questione per scopi elettorali“. A tal proposito è intervenuto nuovamente Andrea Severini che, in difesa della moglie, ha chiosato ironicamente su Twitter: “Quindi ogni persona in fila per un tampone è un no vax? Chiedo per un’amica” .

 

Il marito della sindaca Raggi e la tv: «L'unico Matteo è nostro figlio»

Virginia Raggi e il marito Andrea Severini