REGIONE LAZIO Bilancio in rosso: a rischio le agevolazioni fiscali

REGIONE LAZIO Bilancio in rosso. E la scure potrebbe abbattersi sulle detrazioni per i contribuenti

regione lazio

REGIONE LAZIO Bilancio in rosso. E ripianarlo toccherà, tanto per cambiare, ai cittadini. La conferma arriva dalla Corte dei Conti: all’appello mancano circa 500 milioni. E il timore ora è che vengano reperiti attingendo dalle agevolazioni fiscali. Nessuna mano dal Governo, dove anzi si è deciso per una riduzione dell’Irpef. Per rimpinguare le casse del fondo di riserva, alla Pisana non resterà dunque che rivolgersi ai contribuenti. Senza dimenticare la spesa corrente, che dovrà anch’essa necessariamente sottostare a drastici e rigidi tagli.

REGIONE LAZIO BILANCIO, DOVE SI ABBATTERÀ LA SCURE

Già in allarme i sindacati, preoccupati per le possibili ricadute sulla tassazione a carico dei cittadini. Per provare a scongiurare ogni rischio, è in programma per la prossima settimana un incontro con l’assessore Leodori. Ma intanto si starebbe già lavorando al piano di rientro del debito. Nel mirino, come detto, la casella ‘agevolazioni’, che già nell’ultimo bilancio ha subito un taglio di 200 milioni. Una cifra destinata ad aumentare in modo direttamente proporzionale al calo delle risorse: previsto infatti che il tetto non possa superare i 23 mila euro di reddito. In questo modo, i beneficiari di tasse ridotte si ridurrebbero del 50%.

REBIBBIA, CONSEGNA ILLECITA IN CARCERE SVENTATA DALLA POLIZIA