Digital 2022, il report delle nuove tendenze digitali in Italia. Mobile Gaming e Metaverso

digital 2022

Report DIGITAL 2022 – I Dispositivi più usati per giocare in Italia

È stato da poco pubblicato il report con tutte le nuove tendenze digitali per l’Italia e per il resto del mondo. Il rapporto si chiama Digital 2022 ed è stato realizzato da We are Social, in collaborazione con Hootsuite. Lo studio rivela che lo smartphone è diventato l’oggetto preferito dagli Italiani per giocare.

I dispositivi mobile e i videogiochi

Gli smartphone sono la prima scelta dei gamer italiani, quando si tratta di decidere su che dispositivo giocare. Le ragioni sono da ricercarsi nella semplicità di utilizzo, nella vasta selezione di titoli e nella velocità di erogazione del gioco, grazie alle connessioni veloci. Ecco fiorire sulla rete i casino online sicuri, che offrono la possibilità di scegliere tra le divertenti slot machine, le roulette in live streaming o le adrenaliniche VLT.

Dall’altra parte c’è il colosso californiano Big G, che con Google Stadia ha dato vita a una nuova piattaforma per gameshow, da giocare anche su cellulare. Il mobile gaming è più di una tendenza: è realtà consolidata. Il 62% delle persone tra i 16 e i 64 anni predilige proprio lo smartphone per le proprie sessioni di gioco. Il 37% usa le classiche games console, mentre il 35% utilizza il PC.

Le nuove tendenze digitali 

Lo studio rivela anche la percentuale di utenti in Italia che utilizza dispositivi mobili. Il 97,3% della popolazione possiede uno smartphone. Rispetto alla precedente analisi, che risale all’anno scorso, il numero di possessori è aumentato, anche se di poco, dello +0,3%.

Il tempo speso in connessione alla rete ammonta a 6 ore e 9 minuti, in leggera diminuzione rispetto all’analisi del 2021 che subiva gli influssi dei lockdown. Gli Italiani si connettono per guardare film in streaming, in media per 3 ore e 12 minuti al dì, e per navigare sui social, per 1 ora e 47 minuti. Il tempo dedicato al gioco in rete è invece di 48 minuti al giorno.

Metaverso e giochi in realtà virtuale

Solo il 4,2% dei giocatori utilizza i gameshow in realtà virtuale. Si tratta di una nuovissima tecnologia che esploderà nei prossimi anni. Attraverso speciali visori è possibile collegarsi a una realtà tridimensionale creata al computer, muovendosi in uno spazio virtuale. Ogni elemento della realtà, come alberi, case, strade, è presente in versione grafica computerizzata. Sono ancora pochi i gamer che fruiscono dei giochi attraverso gli speciali headset necessari per immergersi nel mondo virtuale.

nuove tendenze digitali
Nei prossimi anni però si stima che il
fenomeno dei giochi in VR crescerà enormemente. Il metaverso, di cui si sente tanto parlare, può essere considerato come una nuova versione di Internet basata proprio sulla realtà virtuale. L’esperienza di connessione sarà rivoluzionata. I negozi online, ad esempio, si trasformeranno in shop ricreati graficamente al computer, in cui accedere col proprio avatar per fare acquisti. Notizia recente è che la società che gestisce Facebook e Instagram ha cambiato nome in Meta, proprio perché sta puntando sul metaverso, un nuovo modo di collegarsi alla rete che si basa sulla realtà virtuale. Anche Epic Games, proprietaria di Fortnite, sta investendo nello sviluppo di nuovi giochi in virtual reality.

Segui La Cronaca di Roma anche sui Social!

Il nostro approfondimento dove la benzina costa meno