CARPINETO Prete arrestato con l’accusa di pedofilia

CARPINETO Prete arrestato. Shock nella cittadina in provincia di Roma

prete arrestato carpineto romano
Ultimo aggiornamento:

CARPINETO Prete arrestato. Chi indaga è convinto che abbia commesso atti di pedofilia. Per questo, proprio nel giorno di Venerdì Santo, ai suoi polsi sono scattate le manette. Il provvedimento è stato eseguito dai Carabinieri della Compagnia territoriale, su disposizione del gip del Tribunale di Velletri. 40 anni, il sacerdote sarebbe membro di una Congregazione di stanza in Colombia. Da qualche giorno in Italia, a breve sarebbe dovuto ripartire per far rientro nella sede della missione. Le indagini sul suo conto sarebbero partite lo scorso dicembre, a seguito delle denunce sporte dai genitori di due dei bambini coinvolti. Che, stando al racconto, il prete arrestato avrebbe provato ad approcciare sessualmente all’esterno della chiesa.

CARPINETO PRETE ARRESTATO, LE INDAGINI

Il reggente della parrocchia, ai microfoni de Il Messaggero, ha raccontato che il missionario non era addetto al catechismo. La denuncia lo avrebbe inoltre sconvolto a tal punto da indurlo a chiudersi in casa per diversi mesi. La notizia ha però creato sconcerto sia nel piccolo comune della provincia romana che all’interno della diocesi di Anagni-Alatri, da cui dipende la parrocchia. Il vescovo, monsignor Lorenzo Loppa, e il sindaco Stefano Cacciotti al momento non hanno voluto commentare la vicenda. Forse aspettano che venga fatta piena luce prima di rilasciare dichiarazioni e prendere provvedimenti.