Roma, bimbo autistico offeso dalle maestre su Whatsapp

Bimbo autistico offeso. Grave episodio accaduto in una scuola della Capitale

bimbo autistico offeso
Ultimo aggiornamento:

Bimbo autistico offeso. A prenderlo di mira sarebbero state le sue maestre, sia di ruolo che (cosa ancora più triste) di sostegno. Le derisioni sarebbero avvenute su Whatsapp, dove le insegnanti avrebbero messo su un gruppo proprio ad hoc. A dare notizia dell’accaduto ‘La battaglia di Andrea’, un’associazione per i diritti delle persone diversamente abili. Quest’ultima sarebbe stata contattata dalla madre del piccolo, di appena sei anni, dopo essere stata informata da un’educatrice per l’autonomia. Sarebbe stata costei infatti ad inoltrarle il contenuto delle chat. Parole davvero orribili, come ad esempio quelle con cui le maestre avrebbero gioito perchè il bambino era stato costretto a restare a casa in quanto contagiato dal Covid.

BIMBO AUTISTICO OFFESO, LE PAROLE DELLA MADRE

Quando ho letto quei messaggi, sono rimasta sconvolta e incredula“, il commento della donna. Che poi aggiunge: “Quando sono andata a scuola per chiedere spiegazioni, la maestra di sostegno non ha voluto rispondermi“. Al suo ha fatto eco lo sdegno dell’associazione: “Se quanto raccontato fosse vero, sarebbe gravissimo“, le parole della presidente Asia Maraucci. Che auspica un immediato chiarimento sia da parte della scuola che delle autorità: “Noi e il nostro legale – conclude – daremo tutta l’assistenza necessaria alla famiglia e soprattutto al bimbo autistico offeso“.