MASCHERINE Bassetti durissimo: “Misura da talebani all’italiana”

MASCHERINE Bassetti 'scettico' sulle nuove misure anti Covid in vigore dal 1° maggio

mascherine bassetti
Ultimo aggiornamento:

Sul tema delle mascherine Bassetti è intervenuto attraverso il proprio profilo Facebook. Commentando la decisione di proseguire con l’uso del dispositivo per proteggersi dal contagio. Un “talebanismo italico“, così lo ha definito, che “in ogni caso non ci ha evitato di essere tra i paesi europei con il maggior numero di infezioni“. Secondo l’infettivologo, è la concezione della mascherina ad essere sbagliata: “Ormai è diventata una sorta di coperta di Linus. Serve più da ansiolitico che non da reale dispositivo di protezione individuale. Ammesso – sottolinea – che qualcuno sappia davvero cosa ciò significhi“.

MASCHERINE BASSETTI: “SOLO VACCINO CI FA VIVERE”

Di tutto questo caos sulle mascherine Bassetti dà la colpa al governo: “Ha fatto un’errata comunicazione sia sulle mascherine che sui vaccini. E me ne rendo conto se mi guardo in giro per strada o nei negozi. La mascherina – spiega – è infatti vista come il miglior mezzo per difendersi dal Covid. A ritenerlo sono anche quegli anziani o fragili che hanno deciso di non fare il booster o la quarta dose. Costoro sono convinti che la mascherina protegga, mentre il vaccino no“. E invece è proprio quest’ultimo, a suo parere, l’arma più efficace: “Solo lui ci ha permesso oggi di tornare a vivere. Infatti chi si contagia dopo aver fatto la terza dose fa una forma più o meno leggera. E solo in qualche eccezione, si ammala in maniera grave“.