Willy, le richieste per i fratelli Bianchi e per gli altri imputati

La Procura di Velletri si è espressa sugli assassini del giovane Willy Monteiro Duarte

Zio Fratelli Bianchi
Zio Fratelli Bianchi
Ultimo aggiornamento:

Willy: ergastolo per Marco e Gabriele Bianchi e 24 anni per Mario Pincarelli e Francesco Bellegia. Sono alte le richieste dell’accusa nel processo per il delitto avvenuto nel settembre 2020 a Colleferro. Per tutti l’accusa contestata è omicidio aggravato in concorso tra loro. Come motivazione, i pm Tagliatela e Brando hanno addotto che si è trattato di un episodio di una “violenza becera e selvaggia“: a loro parere, infatti, i Bianchi avrebbero massacrato Willy di botte, trattandolo “come un sacco da boxe“.

WILLY, IL RACCONTO DEL PESTAGGIO

A Pincarelli e Bellegia sono state comunque concesse le attenuanti generiche. Il ragazzo capoverdiano, aggiungono inoltre, sarebbe stato vittima di una vera e propria esecuzione, ad opera di persone abili nella Mma e che quindi “sapevano dove colpire“. Queste ultime, spiegano, gli avrebbero inferto “cinque colpi o uno solo tremendo per energia“, provocandogli “5 lacerazioni“.

WILLY, IMPLICATI ANCHE DEI TESTIMONI

Uno degli aggressori lo avrebbe tenuto, premendo sul suo diaframma, mentre altri due lo picchiavano. Come confermato anche dal medico legale, costoro si sono scatenati furiosamente sul corpo di Willy, che non ha avuto tempo né modo di difendersi. Nel processo sono finiti anche alcuni testimoni, accusati di falsa testimonianza: a tal proposito, la Procura ha chiesto di avere gli atti delle loro deposizioni.