Incidente Argentario, due romani nel computo delle vittime

Incidente Argentario, il sangue corre tra le onde del mare. Protagoniste, nella giornata di ieri, due barche, un Fireline 58 e una a vela, che hanno dato luogo ad uno scontro davvero terribile. Colpa, molto probabilmente, del pilota automatico inserito dai quattro cittadini danesi a bordo del primo natante. Che ha colpito la seconda, lunga 14 metri, sulla poppa sinistra, squarciandola di netto. Nell’impatto ha perso la vita Andrea Coen, direttore di una galleria d’arte nel centro storico della Capitale. Il suo corpo, rimasto incastrato nell’elica, è stato tirato fuori solo alle prime luci dell’alba.

INCIDENTE ARGENTARIO, RICERCATA UNA DONNA DISPERSA

Tuttora dispersa, invece, Anna Claudia Cartoni, moglie del capitano della barca a vela. Un passato agonistico nel mondo della ginnastica, sarebbe finita in mare subito dopo l’impatto. Le sue ricerche hanno tenuto impegnati i soccorritori per tutta la giornata, ma finora senza esito. Coordinate dalle autorità marittime di Porto Santo Stefano e di Livorno, vedranno anche oggi al lavoro i mezzi della Guardia Costiera, coadiuvati dalle aeronavi della Gdf e da mezzi e personale dei Pompieri e dei Carabinieri. Sull’episodio dovranno ora far luce le indagini della Procura di Grosseto.

 

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE