Roma, 19enne aggredito a morsi: coetaneo finisce in manette

Roma, 19enne aggredito a morsi. L'inquietante episodio in via del Plebiscito

19enne aggredito via del plebiscito
Ultimo aggiornamento:

Roma, 19enne aggredito a morsi. Ad assalirlo, la notte scorsa, un ventenne di origini messicane. Nella colluttazione, la vittima ha perso parte di un orecchio. Le prime ricostruzioni parlano di un aggressore che, in stato di ubriachezza, avrebbe iniziato intralciando il traffico, creando rallentamenti alle auto in transito. Poi ne avrebbe presa di mira una, guidata appunto dal 19enne, sferrando un pugno all’indirizzo della carrozzeria. Alla discesa di quest’ultimo dal veicolo per chiedere il perchè del gesto, il messicano avrebbe risposto avventandosi contro di lui.

19ENNE AGGREDITO, COETANEO IN MANETTE

Fingendo di volergli chiedere scusa, lo avrebbe infatti stretto in un abbraccio e, in pochi secondi, con un morso gli avrebbe reciso un pezzo di cartilagine dal lobo. La grave ferita ha costretto il 19enne al trasporto, in codice giallo, presso l’ospedale Santo Spirito. L’aggressore è stato invece fermato e ammanettato dai Carabinieri di Piazza Venezia. Sarà ora chiamato a rispondere di lesioni, reato per il quale rischia la detenzione da 6 mesi a 3 anni.