Aperitivo da 753 euro a Fregene: stabilimento balneare nei guai

Aperitivo da 753 euro a Fregene. Una mazzata sotto forma di conto quella che ieri sera è stata presentata ad un gruppo di circa 20 amici romani. I quali si erano recati in un noto lido della città per spizzicare qualcosa al bagliore del tramonto. Quello che forse non si aspettavano è quanto ciò sarebbe loro costato. Ed enorme è stata loro sorpresa e delusione quando i camerieri glielo hanno comunicato. A questo punto, uno si potrebbe chiedere: ma cosa mai avranno ordinato per spendere così tanto? La risposta è presto data: patatine, pizzette, due bottiglie di vino e alcune bevande analcoliche. Non chissà cosa, si potrebbe obiettare. Senza tuttavia sapere cosa ha inciso realmente sul conto.

aperitivo da 753 euro fregene
Lo stabilimento coinvolto nella vicenda

APERITIVO DA 753 EURO, PARTE LA DENUNCIA IN PROCURA

Il prezzo del coperto dell’aperitivo da 753 euro. Circa 25 euro a persona, solo per aver accesso ad un tavolo. Cosa di cui in realtà avrebbero goduto solo alcuni del gruppo, costringendo invece gli altri a restare in piedi. Una cifra comunque che, moltiplicata per il numero dei commensali, avrebbe oltrepassato quota 500 euro. Davvero troppo, e non tutti avrebbero reagito con il classico ‘taci e paga’. Parte della comitiva si sarebbe infatti rivolta all’Associazione Giustitalia, da anni attiva a favore del rispetto del Codice di Consumo. Attraverso il suo tramite, i ragazzi hanno quindi denunciato il lido alla Procura di Roma. L’accusa formulata è quella di truffa, che potrebbe portare il gestore fino alla revoca della concessione.

1 commento

I commenti sono chiusi.