Tor Bella Monaca, droga nelle scarpe: in manette pensionato pusher di 68 anni

Tor Bella Monaca, droga nelle scarpe. Questo ma non solo quanto hanno rinvenuto i Carabinieri in casa di un ex decoratore di interni. Quando i militari sono entrati nell’appartamento, hanno infatti scoperto anche 29mila euro in contanti. L’uomo era stato fermato dopo essere stato colto in flagrante a cedere dell’eroina ad un giovane. Decisi però a vederci ancora più chiaro, i Carabinieri hanno deciso di perquisirne l’abitazione. Giungendo al ritrovamento, oltre che di quanto suddetto, di 85 grammi di eroina, 44 di cocaina e materiale per confezionare le dosi. Inevitabile dunque l’arresto per la droga nelle scarpe.

DROGA NELLE SCARPE, MA NON SOLO: ALTRI ARRESTI DEI MILITARI

Insieme al quale altre sei persone sono finite nella rete durante i controlli anti droga predisposti dai militari nel weekend alla vigilia di Ferragosto. Tra esse, un 33enne tunisino, già noto alle forze dell’ordine. Le quali gli hanno comminato un obbligo di presentarsi presso la Polizia giudiziaria. La sua colpa essere stato pizzicato con 11 dosi di cocaina e contanti per 540 euro. 9 le dosi di hashish, e 95 euro, trovate addosso invece ad un 68enne romano. Mentre una coppia ne aveva con sè 26 di cocaina, 2 di eroina e 540 euro in contanti. Si tratta di una 35enne italiana e di un 24enne egiziano, che facevano rispettivamente da procacciatrice di clienti e sentinella.

droga nelle scarpe tor bella monaca
Carabinieri in azione

DROGA NELLE SCARPE: UN ARRESTO ANCHE PER EVASIONE

Altre 16 dosi di cocaina e 255 euro erano invece nel possesso di due romani di 43 e di 32 anni. Quest’ultimo in particolare si occupava di sorvegliare i dintorni e avvisare il compare dell’eventuale presenza di Carabinieri. I quali, dopo alcuni accertamenti seguiti al fermo, hanno scoperto a suo carico una misura degli arresti domiciliari. L’uomo la stava scontando presso la sua abitazione, dalla quale sarebbe però uscito senza avvisare. Un gesto che gli è costato le manette con una posizione aggravata, oltre che dai reati per gli stupefacenti, anche da quello di evasione.