Rapinato e violentato a San Lorenzo: notte da incubo per un 22enne

Rapinato e violentato a San Lorenzo. Un terribile episodio quello che ha visto vittima uno studente originario della Sardegna. Il quale, a causa delle conseguenze riportate, sarebbe stato costretto al ricovero in ospedale. Tutto si sarebbe consumato all’interno di un palazzo: gli aggressori avrebbero inferto al giovane diversi colpi, soprattutto al volto. Causandogli traumi che, secondo i medici che lo hanno visitato, guariranno in 30 giorni. Delle indagini si stanno ora occupando gli agenti del Commissariato San Lorenzo e della Squadra Mobile.

VIOLENTATO E RAPINATO A SAN LORENZO, LA DINAMICA

Quando è stato rinvenuto, venerdì notte, lo studente si trovava in via Tiburtina, nei pressi di un kebab. Era appena uscito da una discoteca e, a bordo di un monopattino elettrico preso a noleggio, si stava dirigendo verso San Lorenzo. “A un certo punto – il racconto, riportato da ‘notizie.it‘ – mi sono fermato perchè la tavola era scarica. Mi sono incamminato sul marciapiede e quei tre mi hanno avvicinato“. Probabilmente stranieri, sotto minaccia e botte, hanno costretto il giovane a consegnare loro i soldi che aveva con sè.

VIOLENTATO E RAPINATO A SAN LORENZO, LE INDAGINI

Poi lo hanno portato ad un bancomat, con lo scopo di averne altri. Il prelievo però non è andato a buon fine. Così, per vendetta, la banda ha deciso di sfogare i propri istinti sul 22enne. Lo hanno portato nell’androne di un palazzo, continuando al contempo a picchiarlo. Il ragazzo ha provato a chiedere aiuto gridando, ma inutilmente: nessuno all’interno dello stabile le avrebbe udite e sarebbe intervenuto. Gli inquirenti stanno ora visionando la videosorveglianza della zona, nella speranza di risalire a chi ha violentato e rapinato a San Lorenzo il 22enne.

Fabio Villani
Laureato alla Specialistica in Filologia Greca e Latina. Esordisco nel giornalismo durante un tirocinio universitario. Tra le mie passioni, calcio, cinema e musica

ULTIME NOTIZIE

LEGGI ANCHE