Seguici sui Social

News

Gerry Scotti onesto: “Prendo una pensione da parlamentare, chiederò alla Premier Meloni di rinunciarvi”

Pubblicato

il

Gerry Scotti onesto: “Prendo una pensione da parlamentare, chiederò alla Premier Meloni di rinunciarvi”

Gerry Scotti: “Rinuncerò alla pensione da parlamentare e chiederò a Meloni di fare altrettanto”

Il celebre presentatore televisivo Gerry Scotti ha ufficialmente annunciato la sua decisione di rinunciare alla pensione da parlamentare, la quale ammonta a oltre 1000 euro al mese. Inoltre, ha dichiarato di aver già tentato in passato di rinunciare a questo beneficio, senza però ottenere alcun risultato con Berlusconi, Renzi e Conte.

Ora, intende discutere con Giorgia Meloni per rinunciare anche a questa pensione. La pensione parlamentare di Gerry Scotti è stata acquisita in seguito al suo incarico politico nel 1987, quando fu eletto deputato del Psi, sotto la guida di Bettino Craxi. Scotti ha evidenziato il suo disappunto riguardo a quell’esperienza politica, sottolineando il suo desiderio di rinunciare alla pensione che considera una somma ricevuta in cambio di poco dato. Nel 2014, Scotti fece la sua prima richiesta formale di rinuncia al vitalizio. Anche quando gli fu comunicato che non avrebbe potuto sospendere i pagamenti, Scotti decise di devolvere quel denaro in beneficenza alle famiglie dei caduti sul lavoro. Il presentatore ha anche espresso la sua speranza di creare uno strumento che permetta a chiunque desideri rinunciare alla pensione parlamentare di farlo con una semplice firma.

Fonte FanPage

 

Pubblicità

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA