Seguici sui Social

News

Babbo Natale, la richiesta di una maestra agli alunni scatena la polemica

Pubblicato

il

Babbo Natale, la richiesta di una maestra agli alunni scatena la polemica

Maestra di religione scatena polemica chiedendo ai bimbi se Babbo Natale esiste

Una maestra di una scuola elementare di Coverciano (Firenze) ha suscitato un acceso dibattito dopo aver chiesto ai suoi alunni se Babbo Natale esiste o meno, turbando i bambini.

Secondo quanto riferito, i genitori hanno inviato una Pec alla dirigente scolastica per segnalare l’episodio. La polemica richiama un caso analogo verificatosi a Genova.

Durante una lezione, la maestra di religione avrebbe posto la domanda “Chi di voi crede ancora a Babbo Natale?”, scatenando reazioni emotive nei bambini. Al ritorno a casa, gli alunni avrebbero raccontato ai genitori di essere rimasti turbati e confusi, ponendo domande sul perché non fosse stata loro detta la verità.

Secondo quanto riportato da La Repubblica Firenze, i genitori hanno espresso il proprio dissenso, sottolineando che affrontare il concetto dell’origine della leggenda di Babbo Natale equivale a negarne l’esistenza nella realtà. La dirigente scolastica si è impegnata ad approfondire la questione in seguito alla richiesta dei genitori.

Analogamente, a Genova, una scuola primaria è stata coinvolta in una discussione simile quando una maestra ha rivelato ai suoi alunni che Babbo Natale non esiste. La docente, con una lunga esperienza, ha difeso la sua scelta, sottolineando che la discussione era emersa in modo naturale durante una lezione sulla solidarietà e lo spirito del Natale.

In entrambi i casi, la questione solleva interrogativi sulla delicatezza di trattare il tema di Babbo Natale con i bambini, specialmente durante il periodo natalizio.

Utilizzando un approccio sensibile, i docenti possono guidare i bambini verso una riflessione più matura senza privarli della magia e dell’illusione che Babbo Natale porta nei loro cuori durante le festività natalizie.

Fonte

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA