Ira di Salvini contro la Sea Watch: “Nave illegale, è sequestro di persona”

Il ministro Salvini contro la Sea Watch: i dettagli.

Ira funesta del ministro dell’Interno Matteo Salvini contro la Sea Watch. Il ministro che, già da stamane, aveva ribadito che i porti in Italia erano chiusi e continua la sua guerra contro la O.N.G, definita “illegale”. E’ arrivata immediata la risposta dei volontari a bordo della nave che hanno minacciato querele: “A seguito del soccorso di 53 naufraghi da parte della Sea-Watch 3, il Ministro Salvini ha rilasciato, ancora una volta, innumerevoli dichiarazioni diffamatorie a mezzo stampa insultando la Ong e l’operato della sua nave; operato che si sostanzia, sempre, in legittima attività di soccorso e salvataggio”. Salvini non ci sta e ha attaccato: “Sea Watch non vuole portarli in Libia? Allora spieghi perché ha chiesto a Tripoli un porto sicuro. E perché, dopo la risposta positiva, ha atteso per ore davanti alla costa africana. Aveva il via libera allo sbarco, l’atteggiamento della Sea Watch sembra un vero e proprio sequestro di persona per motivi politici. Polemizza col Viminale sulla pelle degli immigrati”.

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

FORI ROMANI, RAGGI: “GIORNATA STORICA” >>> LEGGI QUI

Ti potrebbe interessare