Seguici sui Social
PUBBLICITA


Coronavirus

“I cani riconoscono le persone positive al Covid”: c’è lo studio

Avatar

Pubblicato

il

PUBBLICITA


Lo studio arriva direttamente dalla Generalitat de Catalunya ma anche in Finlandia ci lavorano già da settembre. I cani riconoscono le persone positive al Covid: possono aiutarci nella lotta al ?

“I cani non riconoscono l’odore del virus, quanto piuttosto quello che il corpo produce quando viene infettato. Hanno una sensibilità olfattiva a diversi odori che si manifestano come risultato dei cambiamenti metabolici che si verificano nei pazienti. Devono essere addestrati in anticipo a riconoscere odori specifici. Uno studio dell’Università di Hannover ha evidenziato che i cani hanno avuto fino al 94% di successo nel rilevare le persone con Covid-19. Possono essere utilizzati in luoghi pubblici? È ancora troppo presto per dirlo poiché non sappiamo se i cani possano rilevare le persone infette in un contesto reale e se hanno la capacità di farlo anche in luoghi pubblici. Inoltre, sono necessari ulteriori studi per capire se i cani possano differenziare un’ da Covid-19 da un’altra, come una semplice . La situazione è più complessa di quanto possa sembrare a priori”, dichiara Daniela Leal veterinaria della Barkin.

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

COVID Boccia: “Non è eresia far nascere Gesù 2 ore prima”

Avatar

Pubblicato

il

Di



Il Ministro Francesco Boccia nel corso del vertice tra regioni ed enti locali sulla possibilità di un coprifuoco a Natale

“Seguire la messa, e lo dico da cattolico, due ore prima o far nascere Gesù bambino due ore prima, non è eresia. Eresia è non accorgersi dei malati, delle difficoltà dei medici, della gente che soffre: questa è eresia”, ha dichiarato il Ministro Boccia nel corso del vertice tra regioni ed enti locali, secondo quanto appreso da Dire. “Non facciamo i sepolcri imbiancati. Papa Francesco ha dato un esempio bellissimo la scorsa pasqua, a partire dalla via crucis. Il Natale non si fa con il cronometro, è un atto di fede”.

SEGUICI SU FACEBOOK

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA