Seguici sui Social

Ciao, cosa stai cercando?

Cronaca Roma

Attualità

Smalling dalla Roma alla cucina, ecco la sua carne vegana

Le nostre abitudini per il futuro stanno cambiando. Quelle culinarie non sono da meno, come la carne vegetale sponsorizzata dal calciatore della Roma, Smalling


PUBBLICITA

Le nostre abitudini per il futuro stanno cambiando. Quelle culinarie non sono da meno, come la carne vegetale sponsorizzata dal calciatore della Roma, Smalling

Il nostro futuro ci vede lontani parenti da quelli che eravamo nel passato. Nella cucina soprattutto. E’ di poche settimane fa la notizia della commercializzazione degli insetti nei supermercati, ed ora a stravolgere le nostre tavole ci penserà la carne vegetale. La “carne” in questione prodotta da una start-up spagnola è stata sponsorizzata dal calciatore della Roma, Smalling. Il difensore inglese che da 5 anni ha intrapreso la dieta vegana è letteralmente entusiasta della campagna ed ha deciso di farne parte elogiandola poiché oltre a realizzare prodotti incredibili, rappresenta il suo stile di vita e rispetta gli animali.

COM’E’ FATTA LA CARNE VEGETALE ?

Per chi se lo stesse chiedendo la carne vegetale è solita rappresentare forma, gusto e in parte proprietà della carne animale, ma rispettando la natura e non utilizzando allevamenti intensivi. La “finta” carne è composta da ingredienti come proteine di piselli o altri tipi di legumi, dal muscolo di mais, aromi vari, soia, seitan e per replicare la colorazione della carne animale viene utilizzato il succo rosso\violaceo della barbabietola.

carne vegetale
Carne Vegetale

OSTIA LITE TRA MINORENNI

Ti potrebbe interessare

Italia

Ragazza a bagno senza vestiti nella fontana di piazza Colonna: incredibile episodio sotto gli occhi di passanti e vigilantes

XV Municipio

Follia nella Capitale dove un romeno ha ucciso un labrador a calci per una banale discussione con dei connazionali

Primo Piano

Vaccini Salvini dice stop alle inoculazioni agli under 16: i rischi sono troppo alti

Cronaca

Roma Olio contaminato nei ristoranti: la frode alimentare colpisce ancora

Pubblicità