Vittorio Sgarbi indagato, nei guai per un quadro dal valore di 5 milioni

Pubblicità

Vittorio Sgarbi indagato, nei guai per la vendita di un quadro dal valore di 5 milioni di euro

Vittorio Sgarbi indagato per aver provato a vendere illecitamente un quadro all’estero. Il critico d’arte avrebbe provato a vendere una preziosa tela di Valentin de Boulogne pur non essendo in possesso dell’attestato di libera circolazione o licenza di esportazione. I carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale hanno riportato in Italia da Monaco il quadro “Concerto con Bevitore” realizzato nel 1624 il quale valore stimato si aggira attorno ai 5 milioni di euro. L’udienza ci sarà a Luglio, intanto Sgarbi si difende e ha fatto subito ricorso al tribunale del Riesame.

quadro
Concerto con bevitore

SGARBI ACCUSA LA RAGGI