In vacanza a Roma con Green Pass e documenti falsi: preso

Finisce male il soggiorno per un uomo in vacanza a Roma con Green Pass e documenti falsi

Arrestata dirigente Asl

In vacanza a Roma con Green Pass e documenti falsi. Per questo, ieri pomeriggio, un 35enne originario della Siria è finito nella rete dei Carabinieri della Stazione Quirinale. L’uomo alloggiava in un hotel poco distante da Piazza della Repubblica, al quale, come da norma, aveva presentato la carta d’identità e la certificazione verde in suo possesso. Entrambi i documenti hanno tuttavia fin da subito destato i sospetti della direzione della struttura, che ha deciso di avvertire i Carabinieri. I quali, giunti sul posto, hanno subito proceduto alle verifiche del caso. Secondo quanto accertato, l’uomo avrebbe prenotato una stanza per una notte, usando un documento rilasciato dalle autorità greche e con il quale poteva anche espatriare. Lo stesso, hanno poi rivelato successivi approfondimenti, esibito in precedenza, ovviamente con una foto diversa, anche da un altro cliente dell’hotel.

Il siriano in quel momento non era presente all’interno della struttura. Al suo rientro, ha trovato ad aspettarlo i Carabinieri, che lo hanno immediatamente condotto in caserma. Qui hanno scoperto che il documento, intestato ad un 26enne cittadino greco, era stato falsificato. Così come il Green Pass che il 35enne aveva con sè e che recava le medesime generalità. Entrambi i documenti sono stati sequestrati, mentre il siriano è stato trattenuto in caserma in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

SI RISCALDA CON RIFIUTI PERICOLOSI: ARRESTATO