Vaccino Aids – Moderna lancia l’arma anti Hiv: “Efficace al 97%”

Vaccino Aids, partita la sperimentazione. Un traguardo atteso da anni è dunque sempre più vicino

Vaccino aids

Vaccino Aids, adesso si può dire: ci siamo. Un siero che utilizzerà la medesima tecnologia a Mrna dei ‘colleghi’ anti Covid. A produrlo sarà Moderna, che ci sta lavorando da circa un anno. Con risultati finora a dir poco strabilianti: l’azienda USA fa infatti sapere che sarebbe in grado di generare anticorpi “nel 97% dei casi“. E ieri, con l’inoculazione al primo di una serie di 56 volontari, ha avuto inizio la fase di sperimentazione sull’uomo.

VACCINO AIDS, 40 ANNI DOPO

Erano gli anni ’80 del secolo scorso quando l’Aids fu diagnosticata per la prima volta. E adesso finalmente potrà essere prevenuta con un vaccino. Gli esperti tuttavia non cantano ancora completamente vittoria: in questi anni, infatti, l’Hiv si è mostrata sindrome assai feroce, anche più del Covid, e soprattutto in grado di fare scudo contro le armi della scienza. 35 milioni le persone che ne sono rimaste vittime: un numero che non lascia tranquilli, al pari di quello dei contagi, nonostante il segno meno nella casella.

E PFIZER LANCIA PAXLOVID: ECCO DI COSA SI TRATTA