Zaniolo Bertolini – La ct chiarisce il senso del “va educato”

Zaniolo Bertolini - La ct risponde alle critiche dopo le parole a 90° minuto

milena bertolini facebook 640x300 1
Ultimo aggiornamento:

Zaniolo Bertolini, lo scontro va verso la fine. Ad ‘iniziare’ era stata la stessa selezionatrice dell’ItalDonne, commentando l’espulsione dell’attaccante della Roma dopo il gol annullato contro il Genoa. “Dal punto di vista emotivo Zaniolo è in evidente difficoltà. A mio parere, deve essere aiutato, educato“, aveva detto. Attirandosi non poche critiche tra i tifosi giallorossi, soprattutto per quel ‘educato’ ritenuto decisamente fuori luogo. Per questo, ha deciso di intervenire nuovamente per spiegare il significato dell’espressione.

ZANIOLO BERTOLINI, PARLA LA CT

È stata estrapolata solo una piccola parte di quello che ho espresso – ha spiegato all’Ansa – Ho provato a spiegare che la frustrazione di Zaniolo meritava maggiore attenzione e comprensione. Pur non volendo giustificare il suo comportamento, ho sottolineato che in quella specifica situazione non andava punito oltre misura. Anche lui, come tutti i giovani, deve essere aiutato e guidato a gestire le emozioni che si possono vivere dentro una partita. Quando ho parlato di educazione mi riferivo a questo, aspetto legato alla sola crescita calcistica. Altri più personali non sta a me giudicarli. Nicolò è un grande talento, un patrimonio del nostro calcio e mi pare anche molto sensibile e generoso“.

LEGGI ANCHE LE PAROLE DI MOURINHO NEL POST GARA