fbpx
Seguici sui Social

Primo Piano

METRO C Una stazione sarà intitolata ad un partigiano

Pubblicato

in



Il prolungamento della Metro C, avrà una stazione che sarà intitolata ad uno storico partigiano. Lo ha deciso la Giunta capitolina

Con 27 voti favorevoli, la Giunta Capitolina ha deciso di intitolare la stazione metro C dell’Amba Aradam a Giorgio Marincola, il paertigiano italo – somale vittima del nazismo nel 1944. “L’Assemblea Capitolina ha approvato oggi la mozione a mia firma che chiede di intitolare a questo coraggioso giovane partigiano la futura fermata della Metro C Amba Aradam/lpponio. La proposta è arrivata da più parti e la petizione lanciata da change.org su questo ha ricevuto un’ampia adesione proprio a testimonianza di quanto l’argomento sia sentito. Il quartiere in cui cade la fermata della metro conserva vivo il ricordo di questo ragazzo, figlio di un sottufficiale italiano e di una donna somala vissuto a Roma nel quartiere di Casalbertone, che scelse di contribuire alla liberazione dell’Italia al caro prezzo della vita, persa in Val di Fiemme nel maggio 1945. Il suo nome andrà a sostituire quello attuale, che invece richiama la nota battaglia dell’Endertà che si svolse nel corso della Guerra di Etiopia, una delle imprese fasciste a cui fu intitolata Via dell’Amba Aradam. Abbiamo già modificato i nomi di strade intestate ai sottoscrittori del Manifesto della Razza e su questa linea andiamo avanti. E’ ora di valorizzare l’esempio di Giorgio Marincola, per dare un segnale culturale e sociale chiaro, e restituire la giusta importanza e commemorazione agli eventi storici e ai loro protagonisti, divulgandone la memoria tra le nuove generazioni“. Così Maria Agnese Catini, Presidente Commissione Capitolina Politiche Sociali e della salute.

Primo Piano

CORONAVIRUS LAZIO – Il bollettino del 23 settembre

Pubblicato

in



CORONAVIRUS LAZIO – Questo pomeriggio la Regione ha diramato il bollettino medico odierno relativo ai contagi da Covid-19

CORONAVIRUS LAZIO – Le parole dell’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato: “Su oltre 9 mila tamponi effettuati, nella giornata odierna si registrano 195 casi, di questi 135 sono a Roma, e tre decessi. Mantenere alta l’attenzione, ci attendiamo lieve incremento RT, ma sotto il Valore 1. Dal 24 settembre saranno distribuite le prime 400 mila dosi del vaccino antinfluenzale alle Asl. L’obiettivo è quello di vaccinare 2,4 milioni di cittadini. Attivo presso l’ospedale Sant’Eugenio il nuovo drive-in pediatrico nella fascia di età compresa tra 0-6 anni in collegamento con l’ospedale pediatrico Bambino Gesù punto di riferimento per tutte le attività pediatriche (accesso presso il centro prelievi da viale Rhodesia). Attivo anche il drive-in presso l’IRCCS Santa Lucia (Asl Roma 2 – ingresso da via Ardeatina 354) con l’obiettivo di incrementare la sicurezza e l’inclusione delle persone con disabilità. Nella Asl Roma 1 sono 55 i casi nelle ultime 24h e di questi cinque sono di rientro, tre con link dalla Sardegna, uno dalla Francia e uno dalla Romania. Ventotto sono i casi con link familiare o contatto di un caso già noto e isolato. Nella Asl Roma 2 sono 49 i casi nelle ultime 24h e tra questi tre sono i casi con link alla comunità del Perù. Sei sono i contatti di casi già noti e isolati e dieci individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Nella Asl Roma 3 sono 31 i casi nelle ultime 24h e si tratta di undici casi di rientro, uno con link dalla Sardegna, due dalla Romania, uno dalla Rep. Ceca, uno dalla Spagna, due dalla Campania e quattro con link alla comunità del Perù. Quattordici sono i contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 4 sono 6 i casi nelle ultime 24h e si tratta di contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 5 sono 19 i casi nelle ultime 24h e si tratta di due casi individuati in fase di pre-ricovero e quindici sono i contatti di casi già noti e isolati. Nella Asl Roma 6 sono 20 i casi nelle ultime 24h e si tratta di diciotto contatti di casi già noti e isolati. Nelle province si registrano 15 casi e nessun decesso nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono quattro i casi e si tratta di un caso di rientro dalla Romania e un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione. Nella Asl di Frosinone si registra un caso. Nella Asl di Rieti si registrano sei casi e si tratta di tre casi con link ad un cluster noto e isolato e un caso di rientro dalla Romania. Nella Asl di Viterbo si registrano quattro casi e si tratta di contatti di casi già noti e isolati.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?