No Vax San Camillo, attimi di follia: infermiera colpita alla testa

No Vax San Camillo, concitazione e una vittima all'interno dell'ospedale romano

san camillo

No Vax San Camillo, ed è subito aggressione. A farne le spese un’infermiera, scelta come bersaglio dal paziente contrario alla vaccinazione. L’uomo, che non voleva essere curato, si è così beccato una denuncia. Dovrà rispondere di aggressione e lesioni. Il gravissimo episodio, solo l’ultimo ai danni di personale sanitario, ha avuto luogo venerdì scorso. La vittima è una donna romana di circa 30 anni. L’aggressore ha sferrato al suo indirizzo diversi colpi, dalle cui conseguenze è stata giudicata guaribile in 10 giorni.

NO VAX SAN CAMILLO, LA DINAMICA

A quanto si apprende, il No Vax era giunto al San Camillo dopo essere stato contagiato dal Covid. Non era riuscito a sfuggire al ricovero, a causa delle sue condizioni, divenute in breve tempo piuttosto gravi. Nonostante ciò, avrebbe detto no alla somministrazione delle cure necessarie. Ma non solo: in preda all’ira, avrebbe fatto cadere in terra l’infermiera, prendendola poi a calci sul capo. Fortunatamente l’intervento di alcuni colleghi della donna ha evitato conseguenze peggiori. L’uomo è stato infatti fermato e poi mandato via dalla sicurezza del nosocomio.

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK