Incendio Roma, botta e risposta tra Lista Calenda e Regione Lazio

Incendio Roma, i consiglieri comunali di Azione attaccano la giunta della Pisana. Che risponde a tono

incendio roma calenda regione
Ultimo aggiornamento:

L’incendio Roma infiamma, è proprio il caso di dirlo, la polemica politica. Ad innescare la miccia i componenti in Assemblea Capitolina della Lista Calenda, che lanciano l’allarme. “Tra incendi, immondizia, erbacce e degrado – le parole in una nota – Roma è ormai diventata una bomba ecologica“. Il gruppo rivendica il proprio atteggiamento in merito ai fatti degli ultimi giorni: “Sin dal rogo al Tmb di Malagrotta, abbiamo usato parole di responsabilità e presentato atti in aula. Ciò per evitare di speculare, come invece hanno fatto altri“. Ma, a fronte dell’ultimo, ieri a Centocelle, non si può più aspettare.

INCENDIO ROMA, LISTA CALENDA: “REGIONE RESPONSABILE”

La misura è colma e ha bisogno di risposte serie“. In particolare, gli esponenti di Azione si concentrano su un aspetto per sferrare l’attacco ai vertici regionali: “Sugli autodemolitori hanno precise responsabilità. Sono loro i veri colpevoli se queste strutture, abusive e prive delle minime misure di sicurezza anti incendio, non sono state sgomberate“. I consiglieri si appellano dunque al sindaco Gualtieri: “Usi i suoi poteri di commissario al Giubileo per individuare e sgomberare queste e altre strutture“. Infine, l’appello: “Roma è diventata una città pericolosa in cui vivere e i romani meritano che la propria salute venga tutelata“.

INCENDIO ROMA, LA RISPOSTA DELLA REGIONE

A stretto giro, arriva la replica della Pisana, che si dice “stupita e dispiaciuta” riguardo le tesi sostenute dalla Lista Calenda, definite “totalmente prive di fondamento”. Dell’iniziativa, “sbagliata e strumentale aggressione“, la giunta del Governatore Zingaretti “non capisce il motivo, in un momento drammatico“. “La Regione Lazio – sottolinea – oggi come in passato, è al fianco di Roma, insieme alla Protezione Civile, al sistema sanitario e all’Arpa. Sempre a sostegno e difesa dei cittadini“.