Omicron Bassetti: “In primavera 95% degli italiani tra vaccinati e guariti “. Gran Bretagna vicino all’immunità di gregge

Omicron Bassetti a Buongiorno Benessere su Rai 1: "Grazie a vaccini e immunità naturale sarà un virus come tanti altri, ci conviveremo"

decreto festività
Ultimo aggiornamento:

Omicron Bassetti – “Un virus come tanti altri”. È questo lo scenario che ha descritto Matteo Bassetti, infettivologo e direttore Malattie Infettive San Martino di Genova, ospite a “Buongiorno Benessere” condotto da Vira Carbone su Rai 1, sabato 8 gennaio.

Omicron Bassetti

OMICRON BASSETTI: LE PAROLE DELL’INFETTIVOLOGO

“L’immunità di gregge ci proteggerà dalle forme più gravi, credo che a primavera potremo avere quella luce che da tempo speriamo di vedere”. Secondo Bassetti infatti essendo la variante Omicron molto più contagiosa di Delta, “a crescere con questi ritmi di 200-250 mila contagi al giorno – che vogliono dire almeno due o tre volte di pià perché i tamponi rapidi hanno un numero importante di falsi negativi – nella prossima primavera noi avremo oltre il 95% degli italiani tra vaccinati e guariti“.

Sulla terza dose per la fascia di età 12-15 anni ha poi aggiunto: “Conviene ed è necessario fare la terza dose ai ragazzi di 12-15 anni perché completa il primo ciclo vaccinale e porta le difese a un livello tale che ci consente di coprire meglio soprattutto la variante Omicron, oltre alla Delta”.