Seguici sui Social

Le Rubriche

Questa sera inizia il programma Tale e quale show. Ecco i protagonisti

Pubblicato

il

Questa sera alle ore 21.20 su Rai 1, inizierà il programma atteso da molti italiani dove ci si fa qualche risata. Tale e quale show

Prenderà il via questa sera la nuova edizione di Tale e quale show. Al timone come sempre ci sarà Carlo Conti ma in giuria quest’anno ci sono grandissime novità. Conti infatti ha detto addio a De Sica e Montesano e al suo posto arriveranno Vincenzo Salemme e Giorgio Panariello. I 2 comici affiancheranno la sempre presente Loretta Goggi, ormai stacanovista dello show. Il programma come al solito vedrà sfidarsi 12 personaggi famosi a suon di imitazioni. Infatti dovranno cimentarsi in vere e proprie esibizioni, non solo dovranno essere identici al cantante interpretato, ma dovranno avere anche la stessa voce e prendere le sue movenze. Una volta terminate le 12 esibizioni, i tre giudici dovranno votare e stilare una classifica dal peggiore al migliore. Al termine della votazione, ci sarà una mini votazione tra i partecipanti che potranno assegnare 5 punti ai loro colleghi o assegnarli a loro stessi. Non sarà presente Gabriele Cirilli che dopo tanti anni ha deciso di lasciare il programma.

Ecco tutti i partecipanti dell’ottava edizione:

La ‘iena’ Andrea Agresti, le cantanti Roberta Bonanno (ex ‘Amici’) e Alessandra Drusian (la voce dei Jalisse). In gara anche la showgirl Matilde Brandi, l’ex gieffina Guendalina Tavassi, l’ex ragazza di ‘Non è la Rai’ Antonella Elia, già protagonista lo scorso anno di ‘Pechino Express’. Massimo Di Cataldo (fresco vincitore di ‘Ora o mai più’), l’attore ed ex concorrente del Grande Fratello 12 Mario Ermito e il comico Giovanni Vernia. Nel cast ci sono, poi, la ex parlamentare  Vladimir Luxuria, un volto già noto del programma come Antonio Mezzancella, e Raimondo Todaro, storico insegnante.

SEGUICI SU FACEBOOK

VIOLENTATA E DERUBATA UNA DONNA DAVANTI AL VIMINALE

Pubblicità

Attualità

Trova anello di diamanti a Corso Trieste, “Non voglio ricompensa”

Pubblicato

il

Trova anello di diamanti e lo restituisce: “Non voglio ricompensa”

Fanpage.it ha intervistato Linda Tabacchini, bibliotecaria di Villa Leopardi, che ha trovato e riconsegnato l’anello di diamanti perso dalla proprietaria a Corso Trieste. La donna ha dichiarato di non aver accettato alcuna ricompensa e di essere felice di aver restituito l’anello.

Linda Tabacchini ha trovato un anello di diamanti a Corso Trieste e lo ha riconsegnato alla proprietaria che lo aveva perso mentre faceva la spesa. L’anello, una veretta Damiani dal grande valore affettivo, è un regalo della madre e un gioiello di famiglia. Linda Tabacchini lavora come bibliotecaria a Villa Leopardi e è molto attiva nel quartiere.

La donna ha trovato l’anello per caso mentre tornava a casa dopo il lavoro. Dopo averlo mostrato alla sua famiglia, ha deciso di pubblicare un annuncio nel gruppo Facebook del quartiere per cercare il proprietario. Grazie al post, la proprietaria dell’anello è riuscita a ritrovarlo.

La restituzione dell’anello è avvenuta nella biblioteca di Villa Leopardi, dove la proprietaria si è presentata emozionata e grata. Linda Tabacchini ha dichiarato di essere contenta di aver reso felice la persona e che non ha accettato alcuna ricompensa per il gesto.

Fonte

Continua a leggere

Roma Centro

Metro C a Piazza Venezia : una sfida tecnologica

Metro C a Piazza Venezia : una sfida tecnologica

Pubblicato

il

Metro C a Piazza Venezia : una sfida tecnologica

La stazione metro C di Piazza Venezia a Roma è una fermata museo che rappresenta una sfida ingegneristica.

La sua realizzazione non solo diventerà un’attrazione turistica, ma rappresenterà anche uno snodo fondamentale per il trasporto pubblico nel centro della città. Il sindaco Roberto Gualtieri ha visitato il cantiere definendola la più bella e straordinaria del mondo nel suo genere.

La stazione è situata nel cuore della città eterna e si tratta di una struttura profonda 45 metri, con muri perimetrali di contenimento che raggiungono una profondità record di 85 metri. Per questo tipo di scavo a grande profondità, sono necessarie tecnologie avanzate che permettano di preservare i monumenti e i palazzi antichi circostanti. Per questo motivo è stata utilizzata una gigantesca idrofresa, la più grande del mondo con un’altezza di 24 metri e mezzo.

Il macchinario lavora in verticale, sfruttando un getto d’acqua ad alta pressione. Il suo arrivo sul cantiere ha richiesto quattro trasporti eccezionali, ma si prevede che accelererà notevolmente i tempi di realizzazione della stazione. Tuttavia, non si prevede che l’apertura della fermata avverrà nel breve termine, dato che la stazione composta da otto piani sotterranei, 27 scale mobili e banchine lunghe 110 metri richiederà tra gli otto e i dieci anni di lavori.

Fonte

Continua a leggere

Musica

Lupa Capitolina ad Antonello Venditti : il Comune prepara l’onorificenza

Lupa Capitolina ad Antonello Venditti : il Comune prepara l’onorificenza

Pubblicato

il

Lupa Capitolina ad Antonello Venditti : il Comune prepara l'onorificenza

Lupa Capitolina ad Antonello Venditti : il Comune prepara l’onorificenza.

Il brano iconico “Notte prima degli esami” ha segnato l’anno 1984, pochi anni dopo la caduta del Muro di Berlino. La canzone del giovane cantautore romano Antonello Venditti ha ottenuto grande successo, come raccontato nel film omonimo del 2006. A distanza di 40 anni, con generazioni di ragazzi che hanno cantato a squarciagola il brano prima di affrontare la maturità e che sono stati affascinati dalla pellicola di Fausto Brizzi, il consiglio comunale di Roma si prepara a conferire la Lupa capitolina a Venditti.

Martedì prossimo arriverà in Aula Giulio Cesare una mozione che richiede al sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, di conferire ad Antonello Venditti la massima onorificenza della Lupa capitolina e della medaglia celebrativa del Natale di Roma, oltre a un diploma in pergamena con lo stemma di Roma Capitale, in previsione delle prove di maturità del 2024 per centinaia di studenti romani. La consigliera del Pd Cristina Michetelli è la prima firmataria dell’atto, seguita da diversi eletti del suo partito compresi la presidente dell’Assemblea capitolina Svetlana Celli e la capogruppo Valeria Baglio.

La motivazione della mozione sottolinea che “La Lupa è la madre di Roma e Antonello Venditti è un figlio illustre della città”. Il testo ripercorre la carriera del cantautore, definendolo “uno dei maggiori esponenti della musica italiana che ha dato lustro e orgoglio a Roma, condividendo con la città e i romani ogni momento privato e artistico della sua vita”. Per i suoi oltre cinquant’anni di carriera e il suo forte impegno sociale, l’amministrazione comunale riconoscerà a Venditti, insieme a Claudio Baglioni, il merito di aver contribuito a celebrare Roma in Italia e nel mondo.

Il cantautore festeggerà il compleanno di “Notte prima degli esami” con tre concerti alle Terme di Caracalla previsti per il 18, 19 e 20 giugno.

Fonte

Continua a leggere

Cinema

È morto il regista Paolo Taviani, maestro del cinema italiano

È morto il regista Paolo Taviani, maestro del cinema italiano

Pubblicato

il

È morto il regista Paolo Taviani, maestro cinema italiano

È morto il regista Paolo Taviani, maestro del cinema italiano.

Il regista Paolo Taviani è morto a Roma dopo una breve malattia all’età di 92 anni, lasciando la moglie Lina Nerli Taviani e i figli Ermanno e Valentina. La cerimonia laica funebre si terrà lunedì 4 marzo presso la Protomoteca del Campidoglio dalle 10 alle 13. Paolo Taviani, insieme al fratello Vittorio, ha formato una delle coppie più influenti del cinema italiano, firmando film indimenticabili che hanno fatto la storia del cinema.

Il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, ha espresso il suo cordoglio per la scomparsa del regista, definendolo un grande maestro del cinema italiano. Anche l’assessore alla Cultura della Regione Lazio, Simona Baldassarre, ha elogiato il contributo di Taviani al cinema italiano, definendolo una figura libera e coraggiosa della cultura italiana. Paolo Taviani aveva annunciato di tornare sul set dopo aver diretto il film “Leonora Addio” nel 2022, progettando di realizzare un nuovo film intitolato “Canto delle Meduse” con l’attrice Kasia Smutniak.

Nato a San Miniato nel 1931, Paolo Taviani si trasferì a Roma negli anni Cinquanta con il fratello Vittorio per iniziare la loro carriera nel cinema, dirigendo documentari e il loro primo film da soli, “I sovversivi”. I fratelli Taviani sono stati protagonisti di un cinema civilmente impegnato con film che hanno ricevuto numerosi premi e riconoscimenti italiani ed europei.

Tra i film di maggior successo dei fratelli Taviani ci sono “Sotto il segno dello Scorpione”, “La notte di San Lorenzo” e “Padre padrone”, basato sul libro di Gavino Ledda e vincitore della Palma d’Oro a Cannes. La filmografia dei Taviani include anche adattamenti di opere letterarie come le novelle di Luigi Pirandello e il romanzo di Goethe “Le affinità elettive”.

Fonte

Continua a leggere

News

Il Policlinico Gemelli di Roma è stato nominato miglior ospedale italiano

Pubblicato

il

Classifica 2024 di Newsweek: Gemelli tra i migliori ospedali del mondo

Il Policlinico Gemelli di Roma è stato nominato miglior ospedale italiano e uno dei migliori al mondo per il quarto anno consecutivo. Secondo l’edizione 2024 della classifica di Newsweek, il Policlinico Gemelli ha scalato tre posizioni rispetto allo scorso anno ed è ora al 35º posto a livello mondiale. Anche l’Azienda Ospedaliera-Universitaria Sant’Andrea di Roma è stata inserita nella classifica, al 211º posto.

La classifica World’s Best Hospitals 2024 prende in considerazione gli ospedali di 30 Paesi, tra cui l’Italia. Al primo posto della classifica c’è la Mayo Clinic di Rochester negli Stati Uniti, seguita dalla Cleveland Clinic e dal Toronto General di Toronto in Canada. Tra gli ospedali italiani, Niguarda e San Raffaele di Milano si collocano rispettivamente al 52º e al 57º posto.
Il successo del Policlinico Gemelli è stato attribuito alla sua storia e alla missione di fornire cure e ricerche all’avanguardia, oltre alla formazione di medici e operatori sanitari. Il presidente della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs ha sottolineato l’importanza di questo riconoscimento per il gemelli, che festeggia i suoi primi 60 anni di attività nel 2024.
La classifica di Newsweek è stata realizzata in collaborazione con Statista e ha coinvolto esperti medici, direttori e professionisti provenienti da 30 nazioni, oltre ai pareri dei pazienti e alle indagini sulla qualità e sugli esiti degli interventi ospedalieri. I primi dieci ospedali della classifica includono istituti negli Stati Uniti, Canada, Germania, Svezia, Francia, Israele e Svizzera.

Fonte

Continua a leggere

Cultura

Eccezionale scoperta a Roma. La Porticus Minucia, dove il grano veniva dato al popolo

Pubblicato

il

Eccezionale scoperta: Porticus Minucia, luogo di distribuzione grano a Roma

Durante la ristrutturazione dell’edificio situato a Palazzo Lares Piermarini, via delle Botteghe Oscure 46, nel cuore di Roma, per la realizzazione di un hotel 5 stelle della linea Radisson Collection, è stata effettuata un’importante scoperta archeologica: il ritrovamento di una parte della Porticus Minucia.

La Porticus Minucia, un quadriportico realizzato in epoca repubblicana da Minucio Rufo, era uno dei luoghi più importanti per il popolo romano, dove venivano distribuiti gratuitamente grano alla plebe. Costruita dopo il trionfo del 106 avanti Cristo sugli Scordisci, una popolazione Balcanica, la struttura era attiva fino al III secolo dopo Cristo e presentava un doppio colonnato, templi e fontane.

I resti archeologici della Porticus Minucia sono stati rinvenuti durante la ristrutturazione dell’edificio grazie alla collaborazione tra Finint Investments e la Soprintendenza Speciale di Roma. I reperti saranno visitabili al piano interrato dell’hotel con un video multimediale che propone una ricostruzione tridimensionale della struttura.

I resti consistono in due file di grandi blocchi in peperino di epoca imperiale, che segnano con precisione il limite orientale della Porticus. Le decorazioni in alzato ritrovate sono di grande interesse poiché non erano mai state rinvenute prima. Daniela Porro , Soprintendente Speciale di Roma, ha sottolineato l’importanza scientifica del ritrovamento e il lavoro di collaborazione tra enti privati e la Soprintendenza per valorizzare i reperti.

Lo scavo è stato condotto sotto la direzione dell’archeologa della Soprintendenza Marta Baumgartner tra maggio e luglio del 2020. La scoperta dei muri e delle decorazioni marmoree della Porticus Minucia è considerata un motivo di orgoglio per gli archeologi e rappresenta una nuova conoscenza riguardo alla struttura e alla sua ubicazione precisa.

Fonte

Continua a leggere

Eventi

Fantacomix a Romaest: fumetti, cosplay, videogiochi e tanto altro

Pubblicato

il

fantacomix romaest

Fantacomix ROMAEST, il festival dedicato non solo ai fumetti, al cosplay e ai videogiochi, ma anche ai vantaggi e ai benefici del gaming, si aprirà con una nota riflessiva il 2 marzo nella Galleria del Centro Commerciale romano. La conferenza inaugurale, intitolata “I vantaggi e i benefici del Gaming, tra psicologia e E-sport”, sarà condotta dalla Dott.ssa Elena Del Fante, Psicologa Digitale, Videogame Therapist ed esperta nella ricerca neuroscientifica per lo sviluppo di videogiochi per il potenziamento cognitivo.

La giornata proseguirà con una tavola rotonda incentrata sui “lati positivi dell’essere gamers”, evidenziando come i videogiochi possano essere non solo uno svago e una passione, ma anche un modo per creare socialità e migliorare le capacità individuali. Parteciperanno alla tavola rotonda Damiano Bordoni, Daniele Ricciardi e Federica Soriano di Arcadia Café e Gerardo Verna di Trinity Team, insieme ad ospiti speciali come Andrea Prada e il famoso gamer e Youtuber Sbriser.

Il Fantacomix ROMAEST, primo Festival italiano dedicato a Cosplay, Comics e Games che si terrà interamente in un Centro Commerciale, offrirà tre settimane di intrattenimento per tutti gli appassionati, con contest, esposizioni di personaggi dei fumetti e dei cartoni animati, postazioni per gli amanti del k-pop e ospiti importanti del settore.

Il programma dell’evento è stato sviluppato in collaborazione con i principali organizzatori di festival Cosplayer e comics italiani, come Gianluca Del Carlo, PM di Lucca Comics & Games, Paolo Gualdi del San Marino Comics, Andrea Lucchi di Pop Con e la Sagra dei Fumetti, Daniele Forcucci e Stefano Salerno, Nicola D’Olivo e Angelo Gasparri, provenienti dalla scuola di Lucca Comics & Games.

Durante il festival, il 16 marzo, sarà ospite l’illustratrice e fumettista Lorenza di Sepio, mentre il 23 marzo saranno protagonisti del cosplay Giorgia Vecchini, Gianluca Falletta e Alberto Grezzani. La manifestazione si concluderà con l’esibizione live di Cristina D’Avena il 24 marzo.

Pietro Mauro, Direttore del Centro Commerciale ROMAEST, sottolinea l’importanza dell’evento come spazio di socializzazione ed espressione, evidenziando come fumetti e videogiochi possano coinvolgere un vasto pubblico e mettere in connessione le persone attraverso i loro personaggi preferiti. Fantacomix vuole essere un momento di dialogo anche per genitori e addetti ai lavori, offrendo un’esperienza a 360 gradi sul mondo del fumetto.

Tra i partner dell’iniziativa, secondo il comunicato stampa divulgato dagli organizzatori ci sono ARF – Festival del Fumetto di Roma e RIFF – Rete Italiana Festival Fumetto, che promuovono l’aspetto culturale e artistico del mondo dei comics. Presente anche la Scuola Internazionale di Comics, che offrirà docenze e borse di studio per giovani aspiranti fumettisti. L’evento si propone di esplorare il mondo dei fumetti e dei videogiochi sotto diversi aspetti, promuovendo un uso corretto e benefici individuale e collettivo.

Continua a leggere

Cultura

Velletri, pronta per la 28ª edizione della Festa delle Camelie

Pubblicato

il

Velletri_festa_della_camelie

Velletri si prepara ad accogliere con entusiasmo la tanto attesa Festa delle Camelie, un evento che celebra lo splendido fiore giapponese e che è diventato un appuntamento imprescindibile per la città. Organizzata dalla Fondazione De Cultura e patrocinata dal Comune di Velletri e dalla Regione Lazio, la manifestazione, giunta alla sua ventottesima edizione, si svolgerà dal 15 al 17 marzo 2024 e promette un programma ricco e coinvolgente.

La camelia, con il suo fascino e la sua eleganza, trova in Velletri un ambiente ideale per esprimersi al meglio. Il genere Camellia, con le sue varietà di arbusti sempreverdi, con foglie lucide e fiori dai colori vibranti, sarà il protagonista indiscusso di questa festa. Dai classici rossi e bianchi ai delicati toni rosei, i fiori di camelie incanteranno i visitatori con la loro bellezza e varietà.

Il cuore del centro storico di Velletri sarà animato da esposizioni floreali, opere d’arte, concerti e degustazioni, offrendo un’esperienza multisensoriale indimenticabile. Grazie alla collaborazione di importanti realtà del territorio, come Banca Popolare del Lazio, Class Auto e Beccia Prati, la manifestazione si arricchirà di allestimenti creativi e di stand enogastronomici, trasformando le strade della città in un vero e proprio giardino incantato.

L’inaugurazione ufficiale avverrà il venerdì 15 marzo con un convegno tecnico, seguito da un weekend ricco di eventi e attività per tutti i gusti. Il centro storico sarà adornato da composizioni floreali a tema camelia, mentre in Piazza Caduti sul Lavoro si concentreranno i concerti e gli spettacoli, accompagnati da delizie culinarie locali.

Chiara Ercoli, Vice-Sindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Velletri, ha espresso il suo entusiasmo per l’evento, sottolineando l’importanza di preservare le tradizioni locali e promuovere la cultura del territorio. Anche Paolo Felci, Assessore al Turismo e Spettacolo, ha invitato tutti i cittadini a partecipare numerosi, evidenziando l’impegno dell’amministrazione nel rendere la Festa delle Camelie un momento indimenticabile per la città.

Infine, Guido Ciarla, presidente della Fondazione De Cultura, ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra le varie parti coinvolte nell’organizzazione dell’evento e l’orgoglio nel contribuire alla sua realizzazione, auspicando che la Festa delle Camelie possa diventare un appuntamento di richiamo per turisti e visitatori, valorizzando l’identità e la storia di Velletri attraverso la bellezza dei suoi fiori.

Continua a leggere

News

Vaccino gratis agli omosessuali mentre le donne pagano 215 euro

Pubblicato

il

Vaccino omosessuali gratis, donne pagano: strano caso

La dottoressa della Asl Roma 2, sita in largo Telese, pone una domanda apparentemente inopportuna: “Sei sicuro di essere omosessuale?” Tuttavia, rispondere affermativamente comporta un beneficio: ottenere gratuitamente la vaccinazione per l’Hpv, conosciuto anche come Papilloma Virus.

Il Papilloma Virus è una malattia nota per le sue gravi conseguenze ed è importante proteggersi da essa. La vaccinazione contro l’Hpv può essere ottenuta gratuitamente dalla Asl Roma 2 per le persone omosessuali.

Come riporta Romatoday, gli individui omosessuali hanno un rischio maggiore di contrarre il Papilloma Virus e le conseguenze possono essere molto serie. Pertanto, è fondamentale approfittare dell’opportunità di ricevere la vaccinazione gratuitamente presso la Asl Roma 2.

Il Papilloma Virus è un problema che riguarda tutti, indipendentemente dall’orientamento sessuale. Tuttavia, è importante essere consapevoli dei rischi aggiuntivi che possono riguardare le persone omosessuali e agire di conseguenza per proteggere la propria salute.

Fonte

Continua a leggere

Curiosità

Le probabilità di incontrare l’anima gemella a Roma, città dell’amore, sono tante

Pubblicato

il

Le probabilità di incontrare l’anima gemella a Roma, città dell’amore, sono tante

Sarà perché la mitologia ha tramandato molte storie d’amore e di passione tra le divinità romane o perché più in generale gli antichi romani erano noti per non sottrarsi affatto ai piaceri carnali e di coppia, ma nei secoli quella che si è costruita Roma è anche la fama di città dell’amore. Senza dubbio molto ha contribuito in questo senso la tradizione che colloca a Roma la nascita di San Valentino: Valentino sarebbe stato, infatti, un giovane vescovo che si oppose con decisione alla legge che nel III secolo d.C. vietava per ragioni militari ai giovani romani di sposarsi; proprio per la sua opposizione all’Impero Valentino fu giustiziato, prima di essere santificato due secoli dopo dal papa e di diventare nella cultura popolare il santo degli innamorati. Con questa eredità alle spalle, insomma, Roma non potrebbe non essere una città Cupido e capace di far battere i cuori.

I luoghi più romantici dove innamorarsi a Roma

Il romanticismo di molti scorci di Roma fa il resto. I tramonti sul Tevere visti da Ponte Milvio o da Ponte Umberto I sono perfetti per innamorarsi. I vicoli di Trastevere con la loro atmosfera di altri tempi sono quelli ideali per perdersi in compagnia della persona amata. C’è chi si è promesso amore eterno davanti alla Fontani di Trevi e dopo aver lanciato una monetina come buon augurio. I più religiosi potrebbero non voler perdere l’occasione di suggellare il proprio amore a San Pietro. E ancora Villa Borghese con il suo laghetto è il set ideale per un primo incontro galante, i più sospettosi potrebbero chiedere conto alla Bocca della Verità della sincerità dei sentimenti del partner e più goduriosi potrebbero concedersi una gita ai Castelli Romani con il partner o potenziale tale o una puntata alle terme. Qualunque sia, insomma, la propria idea di coppia Roma è il posto migliore per celebrarla. Due appassionati di calcio potrebbero sentire battere i propri cuori all’unisono, per esempio, anche durante un derby di Coppa Italia.

I siti d’incontri sono un’alternativa moderna per trovare l’anima gemella a Roma

Per chi trovasse comunque difficile, ai limiti dell’impossibile, innamorarsi nella Capitale un aiuto importante viene oggi da piattaforme, app, siti di incontri Roma. L’online dating è ormai un’ottima soluzione per cercare l’anima gemella quando il lavoro o altri impegni personali rendono impossibile frequentare la movida romana o ci si è appena trasferiti in città e non si ha ancora un gruppo di amicizie o, ancora, si è molto timidi o fuori dal giro degli incontri romantici ormai da un po’. Su un sito di incontri si possono impostare filtri come l’età dei potenziali partner, a che distanza massima devono trovarsi, che look è meglio abbiano, a che tipo di incontri è consigliabile che siano interessati: aumentano in questo modo le probabilità di conoscere nuove persone con cui si abbiano una certa affinità e più probabilità di costruire qualcosa. Anche se è conosciuta come la città dell’amore e a dispetto di un tratto che porta inciso nel nome (Roma è notoriamente l’acronimo di “amor”, il termine con cui i poeti si riferiscono da sempre all’amore), infatti, come tutte le grandi metropoli, Roma non si rivela sempre il luogo più facile dove le anime gemelle riescono a incontrarsi.

Come aumentare le probabilità di incontrare il partner giusto a Roma

Per scongiurare quel profondo senso di solitudine che si può sperimentare in città e trovare più facilmente il partner ideale, alcuni piccoli trucchi possono aiutare. Il primo e più importante è frequentare i posti giusti. Come in ogni altra città, infatti, non solo locali e luoghi di aggregazione hanno target diversi ma anche i quartieri tendono a essere frequentati da tipologie di persone diverse: se gli appassionati di cinema dovrebbero darsi appuntamento a Cinecittà, così, chi segue una certa musica e una certa cultura indie ha più probabilità di incontrare l’anima gemella al Quadraro o alla Garbatella.

Continua a leggere

ARTICOLI PIU'LETTI DELLA SETTIMANA